Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ITALIA: news dalle regioni

Davvero poco da segnalare.

Cronaca meteo - 21 Luglio 2003, ore 09.08

DAL PIEMONTE Anche questo fine settimana è stato caratterizzato da sole caldo e afa. Purtroppo la cronaca dalle regione da troppo tempo sembra un disco incantato con medesime condizioni meteo prolungate nel tempo e uniformi su quasi tutto il territorio. Sia sabato che domenica le temperature minime si sono attestate su valori compresi tra +21 e +23°C mentre le massime hanno superato i +32°C. Una piccola novità la si è avuta nella serata di domenica dopo che nel pomeriggio il cielo aveva iniziato ad annuvolarsi. Sulle zone alpine e prealpine e le zone di pianura limitrofi si sono avuti brevi rovesci. Un esempio ne è la zona di Giaveno nel Torinese che ha beneficiato di oltre 40 minuti di pioggia dei quali almeno 30 con precipitazioni intensa. I fiumi sono sempre più vuoti e il Po a Torino lo si può ormai guadare a piedi. Report di Mario Adinolfi DAL CANTON TICINO Fine settimana senza eventi particolari in Ticino, due giornate tipicamente anticicloniche estive, dominate dal sole e dal caldo, con attività cumuliforme quasi nulla e limitata ai rilievi. Dopo la piacevole giornata di venerdì (calda ma secca) si sta assistendo ad un graduale aumento della foschia e della sensazione di afa, conseguenza soprattutto di un aumento dei valori termici (28-33° sabato saliti a 29-34° domenica a basse quote) e del tasso igrometrico (media giornaliera del 40-45% venerdì, salita al 55-60% sabato e domenica). Nemmeno la notte porta più refrigerio, in quanto le minime faticano parecchio a scendere sotto i 20° nella maggior parte delle località di pianura o collina oramai da una decina di giorni, il weekend ha visto temperature minime tra i 19 e i 23°, mentre lo zero termico è segnalato in continua salita (4100m sabato, 4300m domenica ed è previsto addirittura a 4500m lunedì!!). La ventilazione è stata scarsa in entrambe le giornate con punte non superiori a 20km/h, dai quadranti meridionali di giorno e settentrionali di notte. Valori termici a Lugano nord: sabato +21.1° / +33.3° domenica +21.3° / +34.4° Report di Steve Sosio DALL'UMBRIA Ennesimo weekend molto caldo in Umbria, anche se, un cambio di correnti tra venerdì e sabato, ha prodotto un sufficiente calo di umidità rendendo meno opprimente il senso di afa. Venerdì giornata con cielo sereno o poco nuvoloso,solo qualche isolata nube cumuliforme lungo i rilievi nel pomeriggio inoltrato, vento assente o deboli brezze meridionali. Temperature dei fondovalle comprese tra i 14,5° ed i 18° per le minime e tra 33,5° e 36° le massime con umidità minima relativa diurna tra il 35% ed il 40%. Sabato giornata serena iniziata con temperature minime tra 15° e 20°,massime poi tra 33° e 36° con umidità minima relativa diurna tra il 25% ed il 30%, venti deboli orientali. Domenica come il giorno precedente, ossia cieli completamente sereni, brezze orientali. Temperature minime comprese tra 14,5° e 20°,massime tra 33,5° e 37°.umidità minima relativa diurna sugli stessi valori del giorno precedente. Infine si segnala l'assenza di precipitazioni di rilievo oramai da oltre 3 settimane. Repord di Fabio Pauselli (Città di Castello) DALLA SARDEGNA Fine settimana nel segno del bel tempo e di temperature meno roventi in Sardegna. Da notare proprio sul fronte delle temperature, la forte flessione termica a Cagliari nella giornata di sabato, dove la massima è stata di 33 gradi, 6 in meno rispetto a venerdi, quando il capoluogo isoalano non solo è stato il più caldo d'Italia ma anche d'Europa. Il tasso di umidità è però nuovamente aumentato per tutto il week end, attestandosi tra il 50 e il 65% con valori massimi nella notte del 70%. I venti deboli da sud-ovest, tranne sul nord dell'isola, dove spirava un discreto Maestrale, non si è registrata nuvolosità, tranne piccoli annuvolamenti in prossimità dei rilievi dell'interno. Sulle coste i venti hanno comunque mitigato leggermente il disagio provocato dall'umidità. Report di Luca Sulcis DALLA TOSCANA Quello trascorso è stato un week end all'insegna del bel tempo con temperature ovunque sopra i 30 gradi con ventilazione sostenuta e umidità bassa, quindi una vera manna per i vacanzieri, un po' meno per gli agricoltori che vedono lo spettro della siccità ogni giorno che passa diventare sempre più realtà. Ricordiamoci che in alcune località della regione non piove da mesi (soprattutto le zone costiere e la Maremma), più fortunate (si fa per dire) le zone appenniniche grazie ai brevi ma intensi temporali avvenuti alcune settimane fa. Fortunatamente alcuni invasi idrici (come ad esempio la diga di Montedoglio - Altotevere Toscano) ancora godono di buona salute grazie alle precipitazioni del passato autunno-inverno. Report di Alessandro Nardi DALLA CALABRIA Inizia un altra settimana che, stante i modelli matematici, è nuovamente improntata al caldo; così come la scorsa. In questo fine settimana le cose sono andate un pochino meglio grazie all'arrivo del Maestrale che ha portato i termometri giù di qualche grado. Ecco le temperature massime di ieri in alcune località: Reggio C. + 35°C, Tropea + 34°C, Lamezia +30°C, Crotone +30°C. La domenica è stata caratterizzata da un cielo terso e da vento sostenuto; quest'ultimo ha purtroppo favorito la propagazione degli incendi boschivi come nella locride e nella zona di Roccella (rc). Report a cura di www.calabriameteo.it DAL LAZIO DAL LAZIO - NON C’E’ TRACCIA DI NUBI! Week-end ancora all’insegna del solleone e del gran secco, qui sul Lazio. Il cielo si è presentato eternamente sereno praticamente ovunque, senza lasciar spazio ad una seppur minima cumulogenesi lungo la dorsale appenninica. Come era stato previsto, i valori di umidità relativa hanno fatto registrare una leggera flessione rispetto a quelli che avevano caratterizzato gli ultimi giorni della settimana scorsa, e così la sensazione di calura, rispetto alle giornate di giovedi e venerdi, si è lievemente attenuata. A differenza del sabato, nella giornata domenicale è mancato però il vento, con l’aria spesso ferma a ristagnare; unica eccezione: le località della fascia litoranea, dove il flusso delle brezze ha mitigato ulteriormente il clima, rendendolo più vivibile. Le temperature, invece, si sono mantenute su valori superiori alla media del periodo, toccando i +36°C a Roma, Guidonia e Viterbo nella giornata di domenica, di poco più calda rispetto al sabato. Da citare anche i valori minimi, che in alcuni quartieri di Roma sono tornati a far registrare +24°C. Ma la cosa che più fa notizia è che continua a non piovere; e per alcune località è oramai una questione di mesi... Report di Emanuele Latini

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 18.48: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento Tangenziale Nord Di Milano (Km. 140,2) e Svincolo S..…

h 18.48: Tangenziale Est (RM)

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio Uscita Largo Rodolfo La..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum