Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: qualche incertezza al nord, sole e caldo al meridione

Nei prossimi giorni la Penisola italiana tenderà ad essere interessata da una nuova rimonta d'aria più calda subtropicale che interesserà soprattutto i settori centrali e meridionali del Paese (Sardegna inclusa) mentre un tipo di tempo più incerto caratterizzerebbe i settori settentrionali italiani. Vediamo nel dettaglio cosa dovremo aspettarci.

La sfera di cristallo - 29 Luglio 2015, ore 15.10

Prosegue la stagione estiva 2015 ma non cambiano di molto gli attori protagonisti della scena atmosferica sul Mediterraneo; i prossimi giorni saranno ancora una volta influenzati dalla presenza dell'onda calda africana che manterrà la colonnina di mercurio su valori particolarmente elevati. Cambierà tuttavia il centro motore dell'alta pressione che stabilirà la propria sede sui settori centro-orientali del Mediterraneo. Il fulcro dell'alta pressione andrà inoltre collocandosi su di una latitudine assai più meridionale rispetto al recente passato, e l'ondata di calore mostrerà i suoi massimi effetti sulle regioni del centro e sud Italia.

La risalita della nuova onda calda subtropicale, poggerà in parte le proprie radici sulla presenza di un'anomalia positiva della temperatura. Quest'ultima è già radicata sul Mediterraneo da diverse settimane, motivo per il quale, in questo ambiente favorevole, risulta particolarmente facile l'insediamento di ulteriori ondate di calura sul Mediterraneo, le quali non fanno altro che sfruttare un "solco" ben collaudato.

Volgendo lo sguardo alla circolazione generale europea, ci accorgeremo tuttavia di come questo anticiclone NON presenti una struttura compatta, soprattutto sui suoi confini più occidentali. In più di un'occasione le correnti fresche oceaniche approfitteranno della situazione, inviando dei "messaggi d'instabilità" diretti alle regioni settentrionali.

Il primo di questi interesserà le regioni del NORD già nella giornata di domani, giovedì 30 luglio, mentre il secondo più intenso passaggio potrebbe manifestarsi sabato primo agosto, coinvolgendo in questo frangente anche i settori marittimi settentrionali, con particolare riferimento al mar Ligure e l'alto Tirreno.

Per quanto concerne la calura, quest'ultima interesserebbe le regioni centrali e meridionali del Paese per diversi giorni consecutivi. Il picco massimo di temperatura andrebbe però concentrandosi sulle due isole maggiori, dove attualmente viene stimata una temperatura prossima ai +25°C alla quota di 850hpa (circa 1500 metri). La presenza di questo valore, sarebbe sintomatico di una forte ondata di calore che, per quanto riguarda le temperature al suolo, potrebbe portare la colonnina di mercurio a varcare la soglia dei 40°C per più di una volta.

Sintesi previsionale da giovedì 30 luglio a mercoledì 5 agosto. 

Giovedì 30: transita un primo impulso d'instabilità sulle regioni del NORD. Temporali sparsi qua e là, con un maggiore coinvolgimento delle aree montuose ma possibili anche in pianura. Soleggiato sul resto del Paese con picchi di calore soprattutto al SUD. 

Venerdì 31: caldo intenso al centro ed al sud, con valori prossimi ai 40°C nelle valli più interne e riparate dall'influenza del mare. Valori termici più contenuti al nord, dove l'atmosfera sarà anche più ventilata e ci sarà il transito di qualche nube. 

Sabato primo agosto: aumento della nuvolosità sulle regioni settentrionali con rovesci e temporali in serata, passaggio di nuvolosità anche al centro ma senza conseguenze. Calura intensa soprattutto al centro ed al sud, con un picco sulle due isole maggiori. Ventilato e meno caldo al nord. 

Domenica 2: migliora il tempo sulle regioni settentrionali, bel tempo e stabile altrove. Temperature attestate su valori caldi ma i picchi maggiori resteranno sempre confinati al meridione. 

Lunedì 3 - mercoledì 5: tempo buono su tutto il Paese, qualche incertezza solo lungo Alpi e Prealpi. Temperature elevate ovunque ma i picchi maggiori saranno ancora una volta concentrati sul mezzogiorno d'Italia. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.18: A14 Pescara-Bari

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Vasto Nord-Casalbordino (Km. 437,3) e Vasto Sud (Km. 454,6) i..…

h 10.17: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Camaldoli (Km. 14,7) e Capodimon..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum