Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: nuova fase autunnale in vista ma...

Ritorna il respiro mite ed umido dell'Atlantico, ma l'accelerata della corrente a getto potrebbe risultare solo temporanea, l'inverno scalpita.

La sfera di cristallo - 9 Dicembre 2014, ore 15.15

Mettiamola così: l'inverno ha mandato in avanscoperta un'apripista per far capire agli italiani che in fondo siamo in dicembre, ma prima di entrare in scena veramente punta a farsi desiderare ancora un po', purchè i tempi non si dilatino eccessivamente.

Infatti per ora lascerà spazio nuovamente alla mitezza atlantica, non più in grado però, a quanto sembra, di dettare in maniera indisturbata i tempi della stagione. Sembra infatti che entro la metà del mese ci sia una tendenza del getto ad inclinarsi in maniera decisa, promuovendo un'azione di correnti nord-occidentali progressivamente più fredda ed in grado di sfondare poco più ad est dell'Italia, con un'incisività sempre crescente, sino ad instabilizzare anche porzioni di territorio poste più ad ovest.

Di conseguenza è facile che da quelle ondulazioni ne scaturisca qualcosa di importante, che lasciamo però volentieri al "fantameteo" il compito di illustrare. In questa sede invece resta da capire che ne sarà della saccatura del fine settimana.

L'idea è che il fronte connesso alla saccatura finisca per spezzarsi, avanzando verso di noi: una parte interesserà comunque il nord tra sabato e domenica, mentre la parte meridionale , confluirà in un blando minimo depressionario che potrebbe coinvolgere il nostro centro-sud, recando una generale instabilità.

Se tale fronte fosse sopraggiunto rapidamente già nella giornata di giovedì probabilmente il nord e le zone interne del centro avrebbero sperimentato nevicate anche a quote basse, ma il richiamo di aria mite che precederà il suo ingresso, finirà per rimuovere lo strato freddo affluito sul catino padano, così come spiegato anche qui:

http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/ecco-perch-questo-freddo-non-preparer-la-neve-in-pianura/48272/

Da notare che lo stesso richiamo
, sempre nel fine settimana, riporterà le temperature del meridione nuovamente prossime ai 18-20°C.

Da lunedì le correnti dovrebbero ruotare a nord-ovest favorendo un certo miglioramento della situazione un po' ovunque, ma seguite gli aggiornamenti!

SINTESI PREVISIONALE SINO A MARTEDI 16 DICEMBRE
mercoledì 10 dicembre
: al nord al mattino freddo moderato con gelate sparse ma con cielo velato che insisterà a tratti nel corso della giornata. Al centro freddo moderato con locali gelate all'interno, parziali addensamenti in Adriatico in attenuazione, velature sparse in transito; al sud parziali addensamenti su Sicilia e regioni joniche con locali precipitazioni, specie in mare aperto sullo Jonio, sul Ragusano, Siracusano e Crotonese. Temperature minime in calo, massime quasi stazionarie.

giovedì 11 dicembre: al nord e al centro passaggi nuvolosi medio alti seguiti da schiarite, al sud abbastanza soleggiato, tranne sulla Sicilia orientale e meridionale e sulle regioni joniche, dove potrebbero ancora verificarsi rovesci, specie sul Crotonese, tendenza a miglioramento. Temperature in lieve aumento.

venerdì 12 dicembre: al nord nubi in arrivo sulla Liguria, parziali addensamenti anche sulla Lombardia, bel tempo o cielo velato altrove con gelate notturne nei fondovalle alpini, al centro addensamenti su nord Toscana ma senza piogge, poco nuvoloso altrove e ancora un po' di freddo nelle vallate interne, al sud poco nuvoloso; temperature massime in rialzo, salvo in Liguria dove nel corso della giornata è prevista qualche pioggia, con neve in Appennino oltre gli 800-1000m.

sabato 13 dicembre: al nord e sulla Toscana nuvoloso o irregolarmente nuvoloso con possibili precipitazioni sparse, più probabili su Liguria, Lombardia, Piacentino e Triveneto, con limite delle nevicate oltre gli 800-1000m sulle Alpi, a valori più elevati in Appennino, sul resto del centro nuvolosità irregolare con ampie schiarite e tempo secco, al sud poco o parzialmente nuvoloso. Temperature in lieve calo nei valori massimi su Alpi e Valpadana, in aumento altrove.

domenica 14 dicembre: al nord ovest probabili schiarite, sul resto del nord e su Toscana e Marche nuvoloso con qualche pioggia o nevicata sui 1200-1300m sui settori di montagna, altrove dapprima poco nuvoloso ma con tendenza a peggioramento a ridosso delle isole per l'arrivo di una depressione da ovest.

lunedì 15 dicembre: al nord abbastanza o parzialmente soleggiato, al centro-sud nuvoloso con qualche pioggia o rovescio, specie sul meridione e sulla Sicilia, tendenza a miglioramento.

martedì 16 dicembre: possibile passaggio a correnti da nord-ovest, da confermare.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum