Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'ultimo commovente assalto dell'inverno

Una frangia del Vortice Polare spingerà il suo naso sull'Europa centrale sino al nord Italia, determinando un sensibile calo delle temperature. Tra lunedì e giovedì potenziali occasioni per nevicate sino a quote molto basse al nord e sul centro Italia, meno coinvolto il meridione.

La sfera di cristallo - 24 Febbraio 2006, ore 16.28

Dopo settimane di discussione ecco i riflessi tangibili del riscaldamento stratosferico nelle zone polari sull'Europa: una bella irruzione di aria fredda dall'estremo nord del Continente diretta verso il cuore del Continente ma senza probabilmente la forza di penetrare massicciamente nel Mediterraneo. Dunque niente di che, direte voi, beh, no tutt'altro, per essere la fine della stagione il vortice freddo in questione è di quelli di serie A, solo che il binomio anticiclonico groenlandese-azzorriano non opererà un gran lavoro di blocco facilitando l'inserimento di correnti da ovest alle basse latitudini a disturbare l'incursione verso sud di quel naso gelido che perderà lo slancio e rimarrà parzialmente confinato sull'Europa centrale, senza però esimersi dal dare comunque una "tranvata", come direbbero gli amici romani, contro l'arco alpino. Il nord potrebbe essere raggiunto alla quota dei 1500m dall'isoterma dei -10°C, il centro dai -7°C, il sud risulterà decisamente meno coinvolto. In qualche modo questa discesa fredda interagirà con un minimo depressionario in movimento dalla Spagna verso il nostro centro-sud, favorendo il probabile approfondimento di un ulteriore minimo tra il suolo e le quote medie: il problema è indentificarne l'esatta posizione, che al momento sfugge ai modelli, la sfera prova oggi ad identificarlo con l'alto Tirreno ma non c'è davvero niente di sicuro al momento. Non perdetevi l'apertura di quotidiano sabato mattina con tutte le ultimissime novità e lo scioglimento della prognosi. SINTESI PREVISIONALE sino a VENERDI 3 MARZO: SABATO, 25 febbraio 2006 Al nord coperto con piogge sparse, neve in montagna oltre i 600m, tendenza a miglioramento, al centro e al sud incerto con qualche rovescio alternato a schiarite, temperature senza grandi variazioni. DOMENICA, 26 febbraio 2006 Giornata tranquilla al nord e al centro, leggermente instabile al sud con qualche breve precipitazione, nevosa in Appennino oltre i 1200m. Freddo moderato solo in montagna. LUNEDI, 27 febbraio 2006 Al nord irregolarmente nuvoloso e, soprattutto sul Triveneto, l'Emilia-Romagne e l'est della Lombardia qualche pioggia sparsa o rovescio nevoso oltre i 300m, in serata turbolento inserimento della Bora con freddo e spruzzate di neve qua e là in Valpadana, temperature in forte diminuzione dalla sera. Al centro nuvolosità irregolare con qualche pioggia o rovescio, specie lungo il versante tirrenico e sulla Sardegna, neve sull'Appennino oltre i 500-600m, al sud incerto con addensamenti sul Tirreno e schiarite in Adriatico. MARTEDI, 28 febbraio 2006 NORD-OVEST Giornata fredda e ventosa ma con ampie schiarite, gelido nelle Alpi. NORD-EST Al mattino neve fino in pianura sull'Emilia-Romagna ma in rapido miglioramento, per il resto freddo con venti di Bora gelidi. CENTRO Niuvoloso con neve anche a quote molto basse sull'Appennino e sulle zone pedemontane, specie sul versante adriatico, schiarite lungo le coste. Ventoso e freddo. SUD Instabilità con rovesci sparsi e neve sino a 700-900m, Libeccio, temperature in lieve calo. dal centro operativo di MeteoLive.it le previsioni MERCOLEDI, 1 marzo 2006 NORD-OVEST Nuvoloso con possibili brevi nevicate su Liguria e bassa Lombardia, altrove asciutto, freddo! NORD-EST Bel tempo ma freddo con bora moderata sul Golfo di Trieste. CENTRO Addensamenti irregolari con qualche nevicata possibile sui rilievi oltre i 300m, ampie schiarite lungo la fascia costiera. Ventoso e piuttosto freddo. SUD Generale variabilità con rovesci alternati a schiarite, limite delle nevicate sui 700m. GIOVEDI, 2 marzo 2006 NORD-OVEST Dapprima soleggiato e freddo, graduale aumento della nuvolosità a partire da Liguria ed Alpi piemontesi e valdostane con possibili nevicate dalla sera sino a quote molto basse. Temperature stazionarie. NORD-EST Giornata molto fredda con aumento della nuvolosità nel corso della giornata. CENTRO Irregolarmente nuvoloso, possibili rovesci nevosi fino a 500m in Appennino nel pomeriggio, freddo moderato. SUD Prevalenza di schiarite ma ancora in un contesto variabile, freddo moderato. VENERDI, 3 marzo 2006 NORD-OVEST Perturbato con piogge e rovesci, neve dapprima sino a quote prossime alla pianura, poi in rialzo sino a 700m. NORD-EST Perturbato con piogge e rovesci, neve dapprima sino a quote prossime alla pianura, poi in rialzo sino a 700-800m. CENTRO Peggioramento su Toscana, Umbria ed alto Lazio, con qualche nevicata fino in collina ma con quota neve in rialzo; variabile sulla Sardegna e nuvoloso altrove. SUD Nubi sparse con ampie schiarite sull'Adriatico.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.36: A4 Venezia-Trieste

coda rallentamento

Code per 3 km causa traffico intenso a Barriera Di Trieste Lisert - Monfalcone Est (Km. 511,5) i..…

h 13.34: A23 Palmanova-Tarvisio

coda rallentamento

Code per 4 km causa traffico intenso a Barriera Di Ugovizza-Tarvisio (Km. 105,2) in direzione Ta..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum