Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quando vai al mare ti sei accorto che...

Al mattino l'acqua del mare è spesso più pulita e calma rispetto al pomeriggio. Come mai avviene ciò?

In primo piano - 16 Maggio 2017, ore 08.18

Al mattino si presenta liscio come l'olio, pulito e ideale per fare una bella nuotata. Nel pomeriggio, spesso, compaiono piccole onde corte e l’acqua non risulta più pulita come in mattinata. Stiamo parlando del comportamento del mare in una giornata estiva che si rispetti, ovvero senza l'influenza di perturbazioni atmosferiche evidenti.

In prossimità dell'alto Adriatico spesso avviene l'esatto contrario: al mattino l'acqua si presenta più sporca, mentre nel pomeriggio tende a pulirsi, stante l'intervento della bassa marea che porta l'eventuale sporcizia al largo, scoprendo addirittura 100 metri di litorale.

In piena estate, quasi sempre, sull'Italia domina l’alta pressione e con essa il tempo buono e il caldo. Tuttavia, se l’alta pressione in inverno comporta un’assoluta calma di vento per tutto il giorno, in estate la struttura stabile lascia spazio alla dinamica delle brezze, che in qualche caso possono essere anche moderate.

Il mare risulta più caldo della terraferma nelle ore notturne e questo facilita la discesa di masse d’aria dall’entroterra verso la costa ( brezza di terra). Di giorno succede il contrario, con la terraferma che si scalda molto rapidamente rispetto all’acqua, mettendo in moto una corrente d’aria dal mare verso l’interno ( brezza di mare).

Se al mattino ci rechiamo su una spiaggia, il mare risulta piatto perché per tutta la notte la brezza di terra ha soffiato, riducendo al minimo la formazione delle onde. Essa ha inoltre allontanato da riva tutte le eventuali impurità e l’acqua risulta spesso pulita e trasparente.

Con il passare delle ore la brezza di mare prende sempre più piede, a seguito del progressivo riscaldamento della terraferma. Ciò comporta in un primo tempo un lieve aumento del moto ondoso, con la formazione di onde corte, che tuttavia non disturbano più di tanto i bagnanti.

In una fase successiva, soprattutto nel tardo pomeriggio, si può avere lo spiaggiamento di tutte le impurità che la brezza di monte aveva allontanato al largo la notte precedente; l’acqua, di conseguenza, tenderà a sporcarsi leggermente.

Naturalmente il fenomeno non si manifesta nello stesso modo su tutte le nostre spiagge e anche la brezza di mare può risultare più o meno intensa. In presenza di golfi o cale, la brezza di mare può risultare anche moderata e determinare un increspamento della superficie marina anche notevole; basta allontanarsi dalla costa di qualche miglio per ritrovare il mare piatto.

Se invece siamo in presenza di una spiaggia molto lunga, senza insenature evidenti, l’azione della brezza di mare sarà minore e la superficie dell’acqua tenderà ad incresparsi meno.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.43: A25 Torano-Pescara

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Celano (Km. 101,3) e Sulmona-Pratola Peligna (Km. 136,8) in ent..…

h 05.38: A1 Bologna-Firenze

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Allacciamento A1 - Variante Aglio Innesto Direzione Sud e Allacci..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum