Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La neve sulle Alpi sotto i 2000m? Tra domenica e lunedì si può fare

Le montagne aostane saranno le prime ad essere imbiancate fin verso i 1800 metri, oi seguiranno a ruota anche i contrafforti di confine lombardi, altoatesini ed infine Dolomiti e Carnia.

In primo piano - 16 Settembre 2011, ore 12.42

 Una ventata di autunno sulle Alpi. L'avevamo anticipato giorni fa alla luce delle prime avvisaglie e ora siamo qui a riconfermarlo con le opportune modifiche del caso. Tanto per iniziare la struttura depressionaria responsabile del cambiamento sarà piuttosto profonda a tutte le quote e ben alimentata da aria polare marittima con recenti origini continentali di derivazione groenlandese.

Insomma un bel blocco freddo che correrà verso il cuore dell'Europa andando ad impattare i versanti nord-alpini nel corso del weekend. E saranno dunque proprio i versanti esteri a vedere i fiocchi alle quote più basse, fin verso i 1500-1600 metri in Svizzera ed Austria. A noi però interessano i settori confinali e quelli meridionali, i quali risponderanno in modo diverso a causa della complessa interazione del flusso con l'orografia.

La cronologia degli eventi vedrà in definitiva il passaggio temporalesco prefrontale, quello più intenso, tra la sera di sabato 17 e la notte su domenica 18. Qui i fenomeni però risulteranno ancora piovosi fino a quote prossime ai 3000-3200 metri, anche se con limite bianco in incipiente calo a partire dal Valle d'Aosta e alto Piemonte.

Tutto cambierà radicalmente al passaggio della linea frontale, atteso a partire dalle ore centrali di domenica, quando interesserà le Alpi occidentali, per poi proseguire nel pomeriggio verso le centrali e in serata sulle orientali. In questo caso i fenomeni saranno meno intensi ma si accompagneranno all'ingresso dell'aria fredda e quindi al crollo delle quote neve. La fenomenologia è poi prevista dilungarsi a tratti anche nella mattinata di lunedì, con esaurimento a partire da ovest.

Il limite bianco è previsto abbassarsi domenica mattina fin verso i 1800 metri su alta Valle d'Aosta, Ossola, nel pomeriggio sulle Retiche ed entro sera sulle Altoatesine. I retrlostanti versanti sud-alpini, posti più al riparo, potranno vedere le cime imbiancarsi di zucchero a velo fin verso i 2500 metri sui settori centro-occidentali, mentre la relativa quota sarà in calo sull'area dolomitica e in Carnia fino a circa 2200 metri.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum