Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'analisi di Grosso: "tra il 20 ed il 23 maltempo invernale, ma potrebbe essere solo un episodio"

Alcuni tasselli non depongono ancora per una svolta invernale decisa e costante, ma solo per un episodio.

In primo piano - 15 Gennaio 2011, ore 08.57


Ipotesi estrema: qui la ferita risulterebbe profonda, anche se in alto con il vettore nero abbiamo indicato il possibile rinforzo del getto e dunque delle correnti zonali per i giorni successivi.

FRENATA del VORTICE POLARE: l'attesa frenata del vortice polare e dunque della corrente a getto prevista subito dopo la metà del mese porterà i suoi risultati in sede mediterranea, unitamente ad un lieve ma importante calo dell'indice NAO, favorito dalla fase 6 della MJO, la Madden-Julian Oscillation, che porterebbe il flusso atlantico ad abbassarsi di latitudine.



POSITIVITA' della PNA: la positività di questo indice potenzialmente favorisce la nascita di un forte anticiclone di blocco nel nord Atlantico, con possibile discesa di masse d'aria artiche sull'Europa centrale e meridionale.

PEGGIORAMENTO del 20-21: l'inserimento di aria fredda da nord-est e il generale calo della pressione atteso per quei giorni favorirebbe la nascita di una depressione medterranea con risvolti nevosi sulla bassa Valpadana, l'Appennino emiliano e poi tutto l'Appennino centrale.  

INTERRUZIONE: la spinta verso sud delle masse gelide artiche potrebbe essere interrotta dal 25 proprio quando avrebbero potuto produrre ulteriori ciclogenesi dai risvolti super nevosi per l'Italia. Infatti per quel periodo è possibile un tentativo di parziale ricompattazione del vortice polare, e questo potrebbe nuovamente spingere il getto a scorrere veloce da ovest verso est, spingendo verso di noi almeno in parte l'alta pressione.


VARIABILITA' PERTURBATA: dal 25 al 31 si avrebbe dunque una variabilità perturbata di natura atlantica, interrotta da qualche promontorio anticiclonico, con possibilità di neve però solo su Alpi e probabilmente su centro-nord Appennino. Sporadici i risvolti nevosi per la Valpadana e da escludere in pianura per il resto d'Italia. Se invece il flusso si orientasse da nord-ovest, con ata pressione più ingombrante ad ovest, possibili nevicate a bassa quota per il medio Adriatico.

INCERTEZZA: è appena il caso di aggiungere che si ragiona su ipotesi e che non è escluso che la ripresa dell'indice AO di fine mese sia solo un fuoco di paglia. In questo caso tutto giocherebbe a favore di un episodio di matrice invernale più spiccata per l'Italia.

Al momento ecco le probabilità in percentuale:
peggioramento freddo del 21-23: piuttosto probabile 70%

fase gelida anche oltre il 23: 40%
fase debolmente perturbata ma non fredda oltre il 23: 50%
altre soluzioni dopo il 23: 10%


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.42: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Fano - Raccordo Per Fossombrone (Km. 173,3) e Pesaro-Urbino (Km...…

h 17.39: A14 Bologna-Ancona

coda incidente

Code per 1 km causa incidente nel tratto compreso tra Marotta-Mondolfo (Km. 187,9) e Pesaro-Urbino..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum