Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Finirà il dominio dell'anticiclone o sarà solo una pausa?

L'ingresso dell'autunno dalla porta del grande nord ripropone il dubbio che l'alta pressione possa rimanere ancora troppo invadente per permettere il decollo della stagione vera e propria.

In primo piano - 3 Ottobre 2011, ore 12.53

 Una delle caratteristiche più comuni di queste alte pressioni è l'invadenza: quando ci si mettono è dura poi sbarazzarsene. Non ci sono misteri a riguardo, dato che la questione è dimostrabile anche per via matematica e sfocia in quella caratteristica nota come "blocco atmosferico". 

In estrema sintesi alle medie latitudini, quando le componenti di propagazione di un'onda atmosferica riescono a bilanciarsi con quelle derivanti dalla rotazione terrestre, ne consegue una frenata delle Correnti Occidentali, fino al blocco totale delle stesse. Nascono così questi super-anticicloni. Essi vengono continuamente alimentati da aria calda subtropicale per mezzo della Corrente a Getto che, impossibilitata a proseguire oltre, sprofonda nel pozzo anticiclonico avvitandosi verso il suolo e asciugando l'aria lungo tutta la colonna atmosferica che ci sovrasta. Ecco che si generano cieli sereni e temperature elevate.

Ora, passando dalla teoria alla pratica, ci chiediamo se l'attuale dominio anticiclonico possa avere una fine o se ce lo porteremo dietro vita natural durante. Esaminando indici teleconnettivi, calcolando l'entità dei blocchi atmosferici e analizzando le mappe probabilistiche a lungo termine, pare che nel proseguo di ottobre il grande anticiclone farà un passo indietro ma non ci lascerà del tutto.

L'impressione è quella che voglia concedere una tregua di alcuni giorni per poi star pronto a riappropriarsi del Continente, rimanendo comunque impostato su una posizione più occidentale, ovvero con il quartier generale più sbilanciato verso l'Atlantico. Sull'Italia assisteremmo a ripetute fasi con correnti settentrionali, sicuramente più fresche e capaci di riportare ottobre entro le medie stagionali.

Una anomalia rimarrebbe comunque bene evidente: una siffatta situazione infatti vedrebbe questa prima parte dell'autunno negare per motivi orografici le prezione piogge stagionali sulle nostre regioni settentrionali e forse anche su quelle del medio versante tirrenico.  Per assistere ad una rottura più netta dell'equilibrio anticiclonico dovremo probabilmente attendere anche un rallentamento dell'attività ciclonica tropicale la cui cinghia di trasmissione ha aggiunto finora altra benzina sul fuoco di questo imponente anticiclone autunnale.

Ma fino ad allora quanto tempo dovrà passare?


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum