Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

METEO A 15 GIORNI: prima l'instabilità a carattere FREDDO, poi forse l'anticiclone

Le correnti instabili di provenienza nord-occidentale interesseranno l'Europa ancora per un po' di tempo, con diverse perturbazioni in transito anche sulla nostra penisola. Nel lunghissimo termine tuttavia potrebbe tornare sul podio l'anticiclone.

Meteo 15 giorni - 30 Novembre 2021, ore 16.07

L'arrivo di dicembre, specialmente nelle sue prime battute, segnerà ancora una elevata ingerenza delle correnti da nord-ovest sul Vecchio Continente. A livello sinottico tale circolazione vedrà ancora importanti centri di bassa pressione ubicati a cavallo tra l'oceano Atlantico e la Scandinavia. impulsi perturbati di estrazione artico-marittima scivoleranno lungo il fianco orientale dell'anticiclone delle Azzorre, raggiungendo l'Europa centrale. Sull'Italia potranno ancora formarsi delle nuove ciclogenesi ed avremo nuove occasioni di NEVE fino a bassa quota al nord. 

Ecco l'ipotesi suggerita dalla media ENSEMBLE del modello europeo riferita a venerdì 10 dicembre, in cui si osserva ancora una notevole ingerenza delle correnti instabili nord-atlantiche sull'Europa centrale, inclusa l'Italia:

Ecco la probabilità di PIOGGIA sull'Italia calcolata questa volta dal modello americano e sempre riferita alla giornata di venerdì 10 dicembre. Come vedete, ci sono elevate probabilità che il tempo sull'Italia risulti instabile almeno fino al termine della prima decade dicembrina

Nella seconda decade di dicembre la circolazione su ampia scala europea potrebbe subire una trasformazione. Il vortice polare tenterà di ricompattarsi e questo potrebbe favorire una maggiore intensità delle correnti zonali alle elevate latitudini. Le depressioni direttamente collegate all'attività del vortice polare subirebbero un rinforzo.

La media ENSEMBLE del modello americano riferita a lunedì 13, mostra una maggiore distensione dell'alta pressione oceanica verso il Mediterraneo centrale, contestuale ad una intensa attività ciclonica alle latitudini più alte: 

Tuttavia una minoranza degli scenari ipotizza il proseguimento di una fase atmosferica governata dalle correnti settentrionali almeno fino al termine della prima metà di dicembre. Questa ipotesi appare nel complesso recessiva ma decidiamo ugualmente di mostrarvela. Qui sotto ecco una previsione deterministica del modello americano riferita a martedì 14 dicembre

In sintesi il tempo previsto entro i prossimi 14 giorni può essere distinto in due grandi momenti:

- inizialmente dovremo ancora fare i conti con gli effetti portati dal passaggio di frequenti perturbazioni dai quadranti nord-occidentali. Questa fase dovrebbe persistere sull'Europa almeno fino a sabato 11 dicembre con precipitazioni più probabili al nord (specie sul Triveneto) e lungo i versanti adriatici. Trend più asciutto sui versanti tirrenici e la Sardegna. Moderatamente freddo ma senza picchi eccessivi. 

- a partire da domenica 12 dicembre in avanti, a causa di un rinforzo delle correnti occidentali zonali, appare probabile un certo rinforzo dell'alta pressione sull'Europa, contestuale ad un rinforzo nel flusso delle correnti occidentali sull'oceano Nord Atlantico verso il nord Europa. In Italia questa fase coinciderebbe con tempo più stabile, graduale ripresa termica e minore probabilità di precipitazioni. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum