00:00 16 Gennaio 2017

Le ULTIMISSIME meteo del mezzogiorno: dopo il FREDDO e la NEVE in Adriatico, come finirà gennaio?

Dal freddo alla mitezza atlantica?

-NEVICATE: confermate quelle abbondanti che cadranno lungo il medio Adriatico tra oggi e mercoledì con accumuli complessivi anche superiori ad 1.50m oltre i 1000m e picco precipitativo tra martedì e mercoledì mattina. Limite della neve tra i 300 e i 600m. Coinvolto soprattutto l’Abruzzo ma anche Marche, Molise e ad intermittenza le vallate romagnole.

-FREDDO: insisterà sino a sabato 21 soprattutto al nord con termiche tra -6 e -8°C a 1500m e freddo gradualmente meno secco e più umido e pungente anche sulle zone pianeggianti.

-NEVE al NORD? No, al momento non si vedono precipitazioni degne di note al nord almeno sino a sabato 21 gennaio, quando il solo modello americano vede il rientro da sud di qualche nevicata su Emilia e Triveneto entro sera.

-FINE SETTIMANA: sabato 21 gennaio si prevede il rapido passaggio di un esteso corpo nuvoloso di origine mediterranea con piogge anche intense su gran parte del centro e del sud e qualche modesta nevicata a bassa quota su Emilia e basso Veneto.

RITORNO delle PERTURBAZIONI ATLANTICHE? Entro lunedì 23 la nuova emissione del modello americano vede il ritorno delle correnti atlantiche umide con un tentativo di passaggio piovoso tra nord e centro, rintuzzato dall’alta pressione che proverebbe poi ad inserirsi nel Mediterraneo nei giorni successivi sino a venerdì 27, portando tempo a tratti stabile e nel complesso piuttosto mite.

-MALTEMPO: l’ultima emissione del modello americano ci consegnerebbe poi una fine di gennaio perturbata di stampo autunnale con piogge soprattutto al nord e al centro e nevicate sulle Alpi mediamente oltre i 1000m. Attenzione: naturalmente questa emissione andrà valutata con il metodo d’ensemble nel corso del pomeriggio per essere sottoposta all’analisi attendibilità. Per ora resta un’opzione di cui comunque tener conto.

 

Autore : Alessio Grosso