21:42 22 Novembre 2023

GROSSO: “l’anticiclone verso la sconfitta, scende in campo il MALTEMPO, a tratti di tipo INVERNALE”

Le ultimissime meteo per sapere tutto sul tempo che farà sino ai primi di dicembre.

 

E’ arrivato il momento di voltare pagina: il tempo si scuote sui cieli d’Europa. Un’irruzione fredda caratterizzata da venti turbolenti colpirà l’Italia nella giornata di sabato 25 novembre, come MeteoLive segnala da giorni.

Il maltempo colpirà le sole regioni meridionali e centrali adriatiche, ma il vento non risparmierà nessuna regione, pur accanendosi soprattutto sulle regioni meridionali, dove si raggiungeranno raffiche oltre i 100km/h e i rovesci di neve potrebbero raggiungere eccezionalmente anche le quote collinari, ma attestandosi mediamente comunque oltre i 700-800m.

Poi ci sarà tutta una metamorfosi barica, che porterà il maltempo, nell’arco di pochi giorni, a presentarsi dapprima da nord-ovest, poi da ovest e infine da sud ovest con i primi giorni di dicembre. Vediamo un paio di mappe che testimoniano questa (potenziale) rivoluzione barica.

La prima è prevista per martedì 28 novembre, dove si nota ancora una depressione formarsi questa volta al nord per traslare poi rapidamente verso sud-est, la seconda, attesa per venerdì 1° dicembre, mostra invece una depressione avanzare da ovest, perchè nel frattempo l’aria fredda si sarà mossa a ritroso verso Francia e Spagna, attivando un richiamo di aria umida e decisamente più mite verso l’Italia, foriera però di molte precipitazioni: 

Se andasse veramente così per l’anticiclone sarebbe una sconfitta pesante, per la corrente a getto un’opportuna ridimensionata perchè per il periodo era apparsa sin troppo vivace. Nonostante la recente alluvione in Toscana, l’Italia in questo periodo ha comunque bisogno di precipitazioni, specie il nord, che poi in inverno di solito va in "letargo pluviometrico", mentre al centro-sud è facile che riesca a piovere o nevicare molto anche in pieno inverno.

E andrà veramente così? I segnali ci sono. L’attendibilità della svolta perturbata del tempo su vasta scala è attualmente del 55%.

 

 

 

 

Autore : Alessio Grosso