Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Clamoroso: il "buco dell'ozono" si chiuderà....nel 2075! C'è da inorridire, quanta IGNORANZA!

La notizia, riportata da alcune testate giornalistiche, è stata attribuita all'Organizzazione Meteorologica Mondiale

Striscia...la meteo - 18 Settembre 2008, ore 09.18

Di notizie bomba in ambito climatico siamo ormai abituati a sentirne talmente tante che ormai ci abbiamo fatto l'abitudine ma quella appena battuta da alcune agenzie di stampa ha veramente del clamoroso! Il famoso buco dell'ozono si chiuderà nel 2075. Ebbene, per capire come stanno in realtà le cose, facciamo un passo indietro. Siamo in Antartide, la lunghissima notte invernale si sta avviando al termine e l'aurora sta per inviare i primi pigri raggi di luce ad accarezzare le altissime quote stratosferiche. Le molecole di ozono, così abbondanti a quelle quote e così sensibili alla luce, iniziano a sussultare con una serie di reazioni fotochimiche che le costringono a scontrarsi con le molecole di cloro altrettanto abbondanti ma molto meno sensibili alla luce. Morale, Le molecole di cloro si "mangiano" quelle dell'ozono e sulla calotta stratosferica antartica si apre il famoso "buco". Proprio il cloro però, durante la prossima estate, verrà a sua volta fagocitato dalle molecole di biossido d'azoto le quali, ancor meno sensibili alla luce, resisteranno intatte fino ad allora. Ma così si determinerà un ammanco di molecole di cloro, il che permetterà il rispristino dell'ozono perduto ed ecco che in piena estate il "buco" si richiude. Ora, tornando con i piedi per terra, le notizie battute riguardo a questo fenomeno rendono note alcune osservazioni attribuite ad esperti dell'Organizzazione Meteorologica Mondiale secondo le quali l'ammanco di ozono previsto per la primavera antartica 2008 dovrebbe essere leggermente più ampio rispetto a quello registrato nel 2007 ma molto meno marcato rispetto a quella del 2006. Insomma attualmente mancano all'appello circa 27 milioni di kmq di ozono a fronte di un ammanco di 25 milioni della stagione 2007 e dei 29,5 milioni di quella del 2006. Fin qui quanto esposto corrisponde al vero, se non che risulta omesso il fatto che, rispetto agli ultimi anni, il fenomeno è partito con notevole ritardo. Ma ora arriva il bello. A voce di alcuni esperti della succitata Organizzazione la causa del "buco" non sarebbe da ricondurre alle reazioni chimiche periodiche ma sarebbe al 95% causato dai clorofluorocarburi contenuti nei frigoriferi e nei condizionatori di vecchia generazione (non a quelli in circolazione attualmente) e anche in quelle maledette bombolette spray che ognuno di noi sicuramente usa tutti i giorni a tonnellate... Fatto sta che, sempre secondo questi esperti, serviranno ancora alcuni decenni prima che lo strato di ozono si ristabilisca facendo scomparire il buco. Ma il buco non sparisce già da solo tutte le estati? "No", sentenziano loro "Il buco dell'ozono si chiuderà solo nel....2075!".

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum