Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Spunta L'ANTICICLONE PAZZO: rovinerà l'inverno anche quest'anno?

Si chiude la lunga fase di piogge autunnali per la Penisola, anche se il flusso settentrionale favorirà ulteriori fenomeni sul meridione e sui settori alpini di confine. E' spuntata però una figura barica ben nota ai previsori: l'anticiclone pazzo che, coadiuvato da una corrente a getto da ovest piuttosto tesa, farà di tutto per mettere i bastoni tra le ruote all'arrivo dell'inverno almeno sino a Capodanno.

Prima pagina - 23 Dicembre 2019, ore 07.54

SITUAZIONE: sull'Italia si è instaurato un flusso di correnti da nord che determina annuvolamenti e precipitazioni sul basso Tirreno, il basso Adriatico e le zone alpine di confine. Il resto del Paese rimane sottovento e in condizioni di tempo abbastanza buono e non freddo. La situazione prepara il graduale inserimento di una zona anticiclonica da ovest, che favorirà certamente tempo buono almeno sino a Santo Stefano.

TIMORE: la paura è che questo anticiclone, coadiuvato da una corrente a getto da ovest ancora piuttosto tesa e figlia di un vortice polare sufficientemente compatto, non vada a rovinare (come spesso è accaduto in anni recenti) gran parte della stagione invernale, neutralizzandone molte delle sue potenzialità. La sua comparsa era prevista, ma non "grassa", bensì "snella" e associata a scambi meridiani importanti tra le latitudini. Invece un meccanismo inceppato potrebbe essere alla base di una nuova performance di questo mostro di stabilità. Staremo a vedere.

FENOMENI ODIERNI: li vediamo rappresentati sulla mappa delle precipitazioni del nostro modello WRF; notate la nuvolaglia addossata ai settori alpini confinali associata a qualche fenomeno nevoso oltre i 1200m, i rovesci sul basso Tirreno tra Campania, Calabria, nord-est Sicilia e quelli sul basso Adriatico.

EVOLUZIONE: tra la Vigilia di Natale e Santo Stefano tempo generalmente buono salvo addensamenti sui settori alpini di confine e passaggi nuvolosi irregolari sulla Penisola, in genere medio-alti. Temperature influenzate da locali effetti di venti di "foehn" e comunque non fredde. Qualche occasionale situazione nebbiosa possibile sulle pianure del nord-est.

MODESTO DISTURBO: tra venerdì 27 e sabato 28 dicembre non è escluso un modesto passaggio instabile da nord a sud con effetti soprattutto sulle nostre regioni centrali e meridionali, seguito da un moderato afflusso di aria più fredda in Adriatico e al sud, ma sempre con l'anticiclone pronto ad intervenire e a limitare la sua influenza.

Qui sotto una carta prevista per sabato 28 dicembre, che mette in evidenza la solita imbarazzante presenza dell'anticiclone (che porterebbe smog specie nelle pianure del nord e assenza di nevicate in montagna) ma anche un moderato contributo di aria fredda da nord in Adriatico e al sud:

FINE ANNO: da domenica 29 a martedì 31 dicembre tempo generalmente buono ovunque con anticiclone dominante. Da verificare un'eventuale inserimento di correnti più fredde e un po' più instabili da nord tra Capodanno e giovedì 2 gennaio. 
 

Controlla sempre le previsioni dettagliate e specifiche per la tua cittàcontinuamente aggiornate:
>>> ROMA
>>> MILANO
>>> NAPOLI
>>> altre località

-------------------------------------------------------------------


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum