Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ONDATA di FREDDO in arrivo sull'Italia: da domenica sera brusco calo delle temperature

Tutto confermato! Eccezionale la perfomance dei modelli che avevano previsto l'evento con molti giorni di anticipo. Colpito tutto il Paese, specie i versanti adriatici, su alcune zone atteso anche il ritorno della neve. La fase invernale tardiva proseguirà almeno sino a giovedì 26 marzo.

Prima pagina - 20 Marzo 2020, ore 07.56

SITUAZIONE: l'alta pressione esce di scena, traslando verso nord, e l'Europa meridionale si scoprirà presto vulnerabile sia rispetto alla prevista irruzione di aria molto fredda per la stagione da nord-est, sia all'inserimento da ovest di un corpo nuvoloso in arrivo dal Mediterraneo occidentale.

LIVE: la giornata odierna trascorrerà leggermente instabile al nord con il rischio di qualche rovescio pomeridiano sulle zone interne e sul nord-est, parzialmente nuvolosa sulle Isole Maggiori, soleggiata altrove. Le temperature risulteranno ancora miti.

FINE SETTIMANA: durante la giornata di sabato il tempo si manterrà ancora discreto tra nord e centro, mentre al sud saranno presenti annuvolamenti sempre più compatti, che daranno luogo a piogge sparse a partire dalla Sicilia. Domenica al nord e sul medio Adriatico si attiveranno correnti da est sempre più intense che veicoleranno masse d'aria progressivamente più fredde, in grado di determinare alcune deboli nevicate per effetto stau a ridosso dei rilievi alpini ed appenninici.
 
ONDATA di FREDDO: l'aria fredda irromperà soprattutto nella notte su lunedì portando con sé un vistoso calo termico e il raggiungimento di valori notevoli per il periodo a 1500m, sino a -11°C sul nord-est e sino a -9°C sul medio Adriatico, guardate l'impressionante sequenza relativa al calo termico in quota prevista per la NOTTE su lunedì 23 e la NOTTE successiva su martedì 24 a 1500m secondo il modello europeo:

EVOLUZIONE: il vortice freddo in quota che accompagnerà l'irruzione fredda attraverserà l'Italia da est ad ovest, raggiungendo prima le regioni centrali e poi virando verso il settentrione. Questo potrebbe comportare la formazione di una depressione al suolo con relativo maltempo al sud, accompagnato da nevicate a quote basse e successivamente sul resto del Paese, ma su questi dettagli saremo più precisi nei prossimi aggiornamenti, intanto osservate la spettacolarità del vortice in arrivo da est in quota all'alba di martedì 24 secondo il modello europeo, cose che spesso non si vedono nemmeno in pieno inverno:

Nella NOTTE su mercoledì 25, pur perdendo parte del suo carico di freddo attraversando territori più caldi, il vortice riuscirà comunque a veicolare valori di tutto rispetto, guardateli ancora a 1500m:

IL FREDDO rimarrà con noi dunque almeno sino a giovedì 26 o venerdì 27 marzo, specie tra nord e centro. Le conseguenze precipitative non mancheranno. L'idea è che la fase fredda possa infatti essere seguita da un periodo instabile, senza più il ritorno dell'anticiclone, che rimarrà sbilanciato sulla Scandinavia da una parte e sul vicino Atlantico dall'altra. Seguite comunque tutti gli aggiornamenti!
 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum