Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

EMIGRANTI

Un'altra simpatica meteo-storia a cura di Massimo Habib

Per sorridere un po' - 31 Dicembre 2001, ore 10.29

13 Febbraio 2006 Scrivo da Montreal, Canada, dalla mia postazione meteorologica sita in un ufficio del centro storico. Negli ultimi anni in Italia le cose si sono messe proprio male. Gli inverni sono passati sotto l'influsso di un Atlantico sempre più presente. Il leitmotiv è stato sempre "correnti zonali". Una vera disgrazia. A volte il "maiale" (l'anticiclone delle Azzorre N.d.R) si è fatto vedere sull'Europa meridionale peggiorando la situazione. L'anticiclone russo-siberiano si è fermato in Siberia e ha fatto danni notevoli a quelle povere popolazioni convogliando masse di aria fredda e provocando nevicate straordinarie. Fatto sta che da due anni a questa parte si è verificato un fenomeno impensato. Gran parte degli amici del forum è venuto a lavorare qua a Montreal. Il fenomeno di immigrazione ha creato anche qualche problema alle autorità locali che non comprendevano la reale motivazione del prolungato soggiorno. Siamo diventati un caso nazionale. All'inizio non ci volevano perché non avevamo un lavoro, una casa, niente. Poi si sono rassegnati, o forse solo abituati e ci hanno tenuto con loro. Qui si sta benone. Gli inverni sono gelidi e nevosi come non mai. Le estati miti e piacevoli. Adesso per esempio sto aspettando che inizi una nevicata che pare sarà meravigliosa: sono previsti quantitativi di 2 metri e mezzo in una settimana. La temp. è ferma a -13° da due giorni. Una bella storia. La mattina mi collego a Meteolive nella sua versione locale. Gli amici di Meteoitalia hanno infatti aperto una sede decentrata a Montreal con l'idea di tirare un po' su i contatti, irrimediabilmente crollati dopo le ultime annate. E allora? Allora le cose non sono come sembrano. Mi sono accorto che quello che volevo non era solo vedere la neve. Io la volevo aspettare, la neve. La adoravo, come un adolescente davanti al suo amore idealizzato. Adesso invece mi accompagna tutti i giorni, dalla mattina alla sera. Lo stesso vale per il freddo. La comparsa della neve era per me la sorpresa della telefonata dell'adorata fidanzata dopo un brutto litigio. Era la consolazione di un bacio nel momento piu inatteso. Dunque, cara Italia, ti scrivo con le valige in mano. Sto per tornare definitivamente a Milano. Il clima è cambiato? Può darsi, ma la sorpresa di una nevicata, che prima o poi arriverà, mi ricompenserà di tutto il tempo perduto.

Autore : Massimo Habib "artico" nel forum

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum