Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Coronavirus, l'ISS afferma: il contagio in Italia non è arrivato dalla Cina, malattia era diffusa da fine gennaio!

Notizie - 11 Marzo 2020, ore 11.42

L'Istituto superiore della Sanità ha dichiarato, sulla base dei suoi studi, che l'epidemia di Coronavirus che si è diffusa in Italia non ha a che fare direttamente con la Cina.

E' stato appurato infatti che i tre malati, due turisti e un italiano rientrato da Wuhan, che si sono infettati in quel Paese, sono stati isolati e non hanno trasmesso a nessuno la malattia.

Un'ulteriore conferma del fatto che il Covid-19 circolava già da tempo in Italia quando è esploso il problema a Codogno è che i positivi erano malati già di seconda o terza generazione come spiegato nello studio epidemiologico pubblicato dall'Istituto superiore di sanità; questo vuol dire appunto che la malattia si era già diffusa da alcune settimane. I dati presi in esame riguardano lo stato dell`epidemia fino al 9 marzo, quando i pazienti positivi erano a quota 8.342. 

Per quanto riguarda gli ultimi numeri sulla diffusione del Coronavirus e le fasce d'eta colpite, questo il report: riguardo alla distribuzione dei casi, la maggior parte (il 62%) riguardano persone di sesso maschile e a morire, come atteso, sono soprattutto persone molto anziane. I casi tra i bambini tra 0 e 9 anni sono pochissimi (0,5%), in assoluto 43.

Nella fascia di età tra 10-19 sono 85 (1%), in quella tra 20-29 sono 296 (3,5%), in quella 30-39 sono 470 (5,6%), in quella 40-49 sono 891 (10,7%), in quella 50-59 sono 1.453 (17,4%), in quella 60-69 sono 1.471 (17,7%), in quella 70-79 sono 1.785 (21,4%) e oltre 80 anni sono 1.532 (18,4%).

Come si nota dai 60 anni in più si concentrano oltre il 57% dei casi. La mortalità però è molto più spostata verso le classi di età più alte.

Tra 40 e 49 anni c'è stato un solo decesso (0,3%), che diventano tre tra i 50 e i 59 e trentasette tra i 60 e i 69. Da 70 a 79 anni i decessi sono stati 114 (31,9%) e sopra 80 sono stati 202, cioè 56,6%.
Gli ospedalizzati risultano essere il 21% delle persone infettate, il 12% sono in terapia intensiva.

Nessuno nella fascia di età 0-18 è finito in rianimazione. Il 10% dei ricoverati ha tra 19 e 50 anni, il 46% ha tra i 51 e i 70 anni e il 44% oltre 70 anni.


Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum