Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'impresa disperata dell'inverno

Il generale Inverno è accerchiato: sembra Custer al Little Big Horn. Tra domenica e lunedì vi sarà comunque un estremo tentativo di riconquistare la Penisola.

Meteo 7 giorni - 14 Febbraio 2001, ore 10.50

Sembra di giocare a Risiko con l'inverno che ormai possiede un solo carrarmatino contro la primavera anticiclonica che invece ha schierato una serie completa di tank. L'inverno tira con un dado e l'anticiclone con tre, ma la fortuna tiene per il momento in vita il nostro generale, assottigliando in parte l'esercito della primavera. Anzi: domenica le cose potrebbero prendere una piega ormai quasi insperata, quantunque temporanea. Se osservate bene le varie carte vi balzerà all'occhio la presenza di una depressione vagante sul Mediterraneo occidentale: essa naviga tra la Sardegna e le Baleari. Nei prossimi giorni si accenderà e spegnerà ad intermittenza, ma da domenica, un temporaneo crollo della pressione in quota associato ad un fronte freddo in transito sull'est europeo, potrebbe riattivare quel minimo e farlo diventare un rotore nel quale tenderebbe a convergere l'aria fredda. La Bora presente questa mattina si ripresenterà dunque domenica convogliando aria assai più fredda di quella che sta attualmente affluendo e provocando di conseguenza un marcato calo delle temperature esteso a gran parte della Penisola. Sul versante adriatico e sul Piemonte saranno allora nuovamente probabili nuove precipitazioni da stau con neve fino a quote collinari. Localmente qualche fiocco potrebbe raggiungere anche le zone pianeggianti e costiere. Tenete presente che quando si delinea una configurazione barica di questo tipo, difficilmente si modifica in modo rapido e pertanto la brutta copia del tempo odierno dovrebbe andare in macchina con la stessa identica modalità tra il 18 e il 19. Si tratterà comunque di un sussulto, perchè l'anticiclone darà una bella spallata alle incursioni nord-orientale e riporterà rapidamente un clima più mite e soleggiato. Dal 22 potrebbero però rifarsi vive le correnti nord-occidentali, causa un leggero indebolimento dell'anticiclone sul suo lato orientale. Questo cambio di circolazione vedrebbe rapidi impulsi perturbati sfiorare la Penisola, provocando foehn al nord-ovest e annuvolamenti temporanei sul versante adriatico. Solo sull'Europa dell'est i fronti risulteranno più attivi, scaricando rovesci anche nevosi fino a quote piuttosto basse, ma questo crediamo non interessi granchè. Oltre il 24 il flusso nord-occidentale sembrerebbe perpetuarsi, ma occorre riaggiornarsi.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum