Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

NORD a rischio di FORTE MALTEMPO da domenica 2 maggio

I fenomeni, favoriti dalla presenza del ramo ascendente della corrente a getto, da un richiamo di correnti molto umide dai quadranti meridionali e dalla persistenza di una circolazione depressionaria, potrebbero risultare MOLTO INTENSI su molte zone del settentrione, specie Piemonte e Lombardia.

La sfera di cristallo - 29 Aprile 2010, ore 14.28

 

Una forte ondata di maltempo potrebbe abbattersi da domenica sulle regioni settentrionali, colpendo ad intermittenza, ma con fenomeni che spesso risulterebbero di forte intensità e con accumuli che, localmente e nell'arco di 4-5 giorni, potrebbero addirittura superare i 250mm.

Valori notevoli ma che pur rientrano nella "normalità" di un maggio notoriamente piovoso sull'Italia, specie quella settentrionale. Le regioni più a rischio, perchè soggette ad una pericolosa convergenza di correnti umide ed instabili, saranno il Piemonte, la Lombardia, l'Appennino ligure e la fascia pedemontana e prealpina veneta.

Ben più moderati, ma comunque frequenti e probabili risulteranno i fenomeni sul resto del nord, sulla Toscana e sulla Sardegna, più intermittenti e sporadici i rovesci attesi sul resto del centro, mentre al sud non saranno le precipitazioni le protagoniste, bensì il repentino aumento delle temperature, specie in quota, causato dalle intense correnti sciroccali richiamate dall'area depressionaria.

Essa si muoverà dapprima in seno ad un'avvezione fredda sulla Spagna (2-3 maggio), poi con "motu proprio" ed evolvendo in vortice chiuso, avanzerà verso il Mediterraneo centrale e dunque verso l'Italia (4-5 maggio) centro-settentrionale accentuando ancora l'instabilità.

Per finire un'ipotesi ulteriormente perturbata, da confermare: un nuovo agganciamento con una saccatura fredda in discesa dal nord Europa, questa volta diretta in modo più deciso verso le Alpi (6-7 maggio): una situazione che manterrebbe condizioni perturbate e sotto la media almeno sino a tutta la prima decade di maggio: In questa fase le temperature scenderebbero sotto la media al nord e rientrerebbero nei valori normali altrove.

Intanto per il fine settimana del Primo Maggio vivremo i prodromi del peggioramento: meglio il sabato della domenica, quando al nord arriverà la prima passata piovosa a sfondo temporalesco, coinvolte forse anche la Toscana, la Sardegna orientale e le zone interne del centro.

 

SINTESI PREVISIONALE SINO A GIOVEDI 6 MAGGIO 2010:
venerdì 30 aprile: bel tempo ovunque ma con i primi annuvolamenti lungo le Alpi e residui rovesci pomeridiani su Appennino calabrese e monti siculi. Ancora caldo nelle zone interne del nord e del centro Italia.

sabato 1 maggio: al nord e al centro annuvolamenti irregolari, ma con fenomeni prevalentemente concentrati lungo le Alpi, le Prealpi ed il Veneto ma comunque sporadici e di breve durata. Soleggiato al sud. Lieve calo termico. In serata peggiora tra Liguria, Piemonte e Lombardia

domenica 2 maggio: moderato maltempo al nord con rovesci temporaleschi in movimento da ovest verso est, seguiti da temporanee schiarite a partire dal settore occidentale, qualche rovescio anche sulla Toscana, la Sardegna orientale e qua e là a macchia di leopardo le zone appenniniche del centro Italia. Tempo migliore al sud.

lunedì 3 maggio: forte instabilità al nord con rovesci sparsi e qualche temporale, tempo incerto al centro con spunti temporaleschi pomeridiani in Appennino, più sole al sud, ma anche qui con isolati rovesci all'interno nel pomeriggio.

martedì 4 maggio: maltempo su Piemonte, Lombardia, Appennino ligure e costa ligure di Ponente, forte scirocco al centro-sud, con caldo al meridione, specie in quota.

mercoledì 5 maggio: ancora forte instabilità al nord, in estensione anche alla Toscana e alle zone interne del centro. I fenomeni più intensi attesi sulla Lombardia con possibili NUBIFRAGI. Ancora scirocco ma meno intenso al centro-sud.

giovedì 6 maggio: generali condizioni di instabilità con occasione per rovesci e temporali sparsi, soprattutto al centro-nord, ma fenomeni meno intensi al settentrione rispetto ai giorni precedenti. Calo delle temperature.


Autore :

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum