Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

METEO A 7 GIORNI: scenari di tempo PERTURBATO nella prima settimana di giugno

FORTE perturbazione in arrivo sul Mediterraneo centrale tra giovedì e venerdì, il tempo resta instabile anche nei giorni successivi. Ecco tutti i dettagli.

La sfera di cristallo - 1 Giugno 2020, ore 16.06

L'arrivo di giugno, il primo mese di estate meteorologica, farà un esordio un po' in sordina, una circolazione d'aria instabile atlantica abbraccerà il continente europeo nella prima decade del mese. Sperimenteremo un cambio nella disposizione delle figure di alta e di bassa pressione sul continente, la circolazione di venti orientali che ci ha interessati nell'ultimo periodo, perderà di importanza a favore di una figura depressionaria che collocherà il proprio perno sull'Europa occidentale. In tal modo la dominante dei venti in quota sul Mediterraneo centrale diventerà di tipo meridionale e sarà accompagnata da un netto cambiamento del tempo soprattutto sulle regioni del centro e del nord tra giovedì e venerdì, dove crescerà il rischio di temporali e potrebbe esserci spazio anche per qualche fenomeno di forte intensità.

Assume grande importanza il passaggio del FRONTE FREDDO previsto sulle regioni del nord-ovest nel pomeriggio di giovedì, poi sulle regioni di nord-est e sul centro Italia nella notte tra giovedì e venerdì. Si tratta di una perturbazione organizzata, i temporali ad essa associata potranno interessare zone ampie del territorio italiano, conquistando anche le fasce costiere soprattutto di medio ed alto Tirreno. Farà seguito una rapida diminuzione della temperatura al nord già a partire da giovedì sera, in estensione al resto del Paese entro il fine settimana. Analisi sinottica calcolata dal modello americano, riferita a venerdì 5 giugno:

Giovedì 4 sulle regioni del sud il richiamo di venti meridionali in sede prefrontale, porterà una temporanea impennata della temperatura, tra venerdì e sabato venti freschi di Maestrale raggiungeranno anche queste regioni, anche se i fenomeni associati al ricambio d'aria appaiono qui più limitati. Stima delle precipitazioni previste dal modello americano venerdì 5:

Il disegno sinottico dipinto dai modelli nella prima settimana di giugno appare ormai conclamato, i venti oceanici saranno i principali attori protagonisti della scena atmosferica europea, anche nel prossimo fine settimana le condizioni atmosferiche appaiono incerte al nord, dove ci sarà ancora un elevato rischio di temporali. Le temperature (almeno per ora) resteranno distanti anni luce dagli scenari di grande caldo degli anni scorsi.

Sintesi previsionale da martedì 2 a lunedì 8 giugno:

Martedì 2
qualche temporale lungo la fascia alpina, sviluppo di nubi cumuliformi anche sull'Appennino ma senza fenomeni. Soleggiato su pianure e coste. 

Mercoledì 3
aumentano le nubi al nord-ovest e lungo la fascia alpina con temporali serali. Tempo buono altrove. Temperature stazionarie. 

Giovedì 4
forte peggioramento al centro ed al nord, con temporali anche intensi sulla fascia tirrenica dalla sera. Nubi in aumento al sud. Temperature in calo a partire dai settori occidentali.

Venerdì 5
tempo instabile al centro ed al nord, soprattutto i versanti orientali ed adriatici. Qualche rovescio anche su basso Tirreno e Sicilia. Calo termico ovunque. 

Sabato 6
miglioramento del tempo con temperature in rialzo.

Domenica 7 e lunedì 8 
torna qualche temporale al nord, nubi di passaggio altrove. Temperature stazionarie.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum