Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: Pasqua e Pasquetta con prevalenza di sole ma più freddo

Bel tempo sino a venerdì. Tra sabato e le prime ore di domenica passaggio di un nucleo freddo con rovesci e temporali sparsi in rapido trasferimento da nord a sud, seguiti da aria più fredda ma anche da belle schiarite, che domineranno sui 2/3 del territorio a Pasqua e Pasquetta; un po' penalizzato solo il medio ed il basso Adriatico.

La sfera di cristallo - 31 Marzo 2015, ore 15.10

Le feste di Pasqua trascorreranno con più luci che ombre. Certo, non mancheranno disturbi e un certo calo delle temperature, ma alla fine si potrà dire di aver vissuto festività più che discrete, specie al nord e lungo i versanti tirrenici.

Il disturbo durante il week-end di Pasqua sarà legato al passaggio di un rapido fronte freddo che porterà qualche rovescio nelle prime ore di sabato al nord, poi coinvolgerà segnatamente le regioni centrali ed il Triveneto nel pomeriggio, prima di localizzarsi al sud e lungo il medio Adriatico nella notte e nelle prime ore del giorno di Pasqua.

Naturalmente, come ogni fronte freddo che si rispetti, al suo seguito affluisce aria fredda, che risulterà attiva però essenzialmente lungo il medio-basso Adriatico e sino al giorno di Pasquetta, determinando su queste zone, oltre ad un abbassamento delle temperature anche piuttosto sensibile, qualche rovescio o breve temporale e spruzzate di neve (specie nella notte tra sabato e domenica) sino a 700m sull'Appennino marchigiano, abruzzese e poi molisano.

Altrove l'aria fredda si farà notare soprattutto in montagna, sia sulle Alpi che in Appennino e limitatamente ai valori minimi sulle zone pianeggianti del nord, delle regioni tirreniche e delle isole maggiori, in un contesto peraltro di aria secca, dunque poco avvertibile. I valori massimi invece conosceranno valori di 14-15°C in Valpadana ed anche su Toscana, Sardegna e Lazio; dunque nessuno griderà certo al freddo, anzi qualcuno potrà dire: dov'è il freddo annunciato? In Adriatico ovviamente, ma senza esagerare...

Al momento ci sembra che questa previsione abbia ottime possibilità di trovare conferme nei fatti e, a meno di clamorosi stravolgimenti, dovrebbe essere affidabile al 70%. Dopo la Pasquetta l'aria fredda portandosi più ad ovest sul Continente, potrebbe invece farci qualche scherzetto, se ne parla nella rubrica del "fantameteo".
https://www.meteolive.it/news/Fantameteo-30gg/45/meteo-a-15-giorni-il-mediterraneo-torner-a-cullare-situazioni-di-maltempo-/49496/


SINTESI PREVISIONALE sino a MARTEDI 7 aprile:
mercoledì 1 aprile
: bel tempo ovunque, salvo addensamenti modesti lungo le Alpi di confine e sul basso Tirreno, venti tesi da nord-ovest, temperature sempre gradevoli, sebbene in lieve flessione.

giovedì 2 aprile: ancora tempo buono ovunque ma con presenza di nuvolaglia stratiforme al nord, più compatta lungo le Alpi, dove sui crinali di confine potrebbero verificarsi deboli precipitazioni, nevose oltre i 1800m. Temperature sempre miti in pianura.

venerdì 3 aprile: rotazione delle correnti dai quadranti sud occidentali e nuvolaglia in ulteriore accentuazione al nord con qualche fenomeno in prossimità dei rilievi, nevoso a quote superiori ai 2000m. Al centro un po' di nubi lungo il Tirreno, per il resto bel tempo, al sud prevalenza di sole. Qualche grado in meno al nord, ancora mite altrove.

sabato 4 aprile: nelle prime ore rovesci sparsi al nord, anche temporaleschi, coinvolta anche la Toscana, poi miglioramento sul nord-ovest, ancora rovesci o temporali in formazione su Triveneto, Emilia-Romagna, regioni centrali, poi anche la Campania. In serata localizzazione dei fenomeni sul medio Adriatico e basso Tirreno con arrivo di un po' di neve sui monti abruzzesi e marchigiani oltre i 1000m. Temperature in calo soprattutto dalla serata.

domenica 5 aprile: correnti dai quadranti settentrionali con aria moderatamente fredda ma schiarite prevalenti al nord, sulla Sardegna, centrali tirreniche, Umbria, ancora nuvolaglia su medio Adriatico, meridione, basso Tirreno con rovesci anche nevosi sull'Appennino centrale oltre i 700m, al sud oltre i 1000-1200m, tendenza ad attenuazione dei fenomeni e ad alcune schiarite. Temperature in calo ma freddo concentrato soprattutto in Adriatico e in montagna.

lunedì 6 aprile: al nord e sulle centrali tirreniche, nonchè sulla Sardegna bel tempo salvo modesti addensamenti, freddo al mattino, poi clima mite. Sulle centrali adriatiche ancora nuvolaglia con locali rovesci, specie nel pomeriggio, alternati a belle schiarite, nevosi oltre i 6-700m, sul basso Adriatico tempo simile con locali rovesci o temporali alternati a schiarite. Altrove più sole, salvo addensamenti sul basso Tirreno ma con scarsa probabilità di pioggia. Ventoso un po' ovunque, specie al centro-sud.

martedì 7 aprile: cenni di cambiamenti del tempo con grandi manovre sullo scacchiere europeo ma giornata di transizione e diversi momenti di sole, più nubi al nord.


 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum