Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'alta pressione ci snobba: Italia vulnerabile ancora per molti giorni

Tempo ancora instabile e fresco in prospettiva sul nostro Paese, specie al centro-sud e sulle isole.

La sfera di cristallo - 16 Settembre 2008, ore 16.55

Se le prossime ore sanciranno il ritorno ad una quasi normalità per il mese di settembre, è bene non farsi troppe illusioni. La falla rimarrà aperta ancora per un bel pezzo e nella falla confluiranno presto altri corpi nuvolosi in arrivo dall'Atlantico con il loro carico di precipitazioni. Una nuova goccia fredda si andrà rapidamente portando tra giovedì e venerdì dal nord-ovest alle regioni tirreniche e alle isole maggiori innescando rovesci e temporali sparsi. Nel suo cammino verso sud troverà sicuramente l'appoggio di una depressione al suolo che dal basso Tirreno si porterà sullo Jonio influenzando il tempo del fine settimana, al nord in termini di vento fresco da nord-est, al centro-sud anche di nuvolosità e qualche ulteriore acquazzone, specie in Adriatico e sulle regioni joniche, più direttamente coinvolte dal rotore depressionario. Ciò che colpisce di questa fase del settembre 2008 è la presenza di un ponte anticiclonico tra Azzorre e Russia, che finisce per avvettare verso di noi aria costantemente fresca, anche se relativamente secca, dai quadranti nord-orientali. Inoltre il settore centrale di questo ponte, meglio noto come ponte di Woejkoff, risulta molto sottile e dunque facilmente penetrabile. Dalla Francia allora ecco sopraggiungere altri corpi nuvolosi, pronti a confluire nel mulinello generato dal grande vortice centrato in quota sull'est europeo. In altre parole signori: non ne usciremo tanto facilmente da questa frescura. Per ora scordatevi scirocchi e caldane, il forno Sahariano se ne rimarrà nel Continente nero. La prossima settimana dunque ancora flusso da nord-est da una parte e ancora corpi nuvolosi sparsi in arrivo dall'altra: un cocktail che promette vivacità atmosferica e dunque grande variabilità. SINTESI PREVISIONALE SINO A MARTEDI 23 SETTEMBRE: mercoledì 17 settembre: bel tempo ovunque e clima diurno più caldo quasi ovunque, ancora fresco però sui monti. Sulle Alpi al mattino locali gelate nelle valli in assenza di vento. Residui addensamenti attesi solo sul basso Adriatico e in Appennino durante le ore pomeridiane. giovedì 18 settembre: al nord nubi in arrivo nel corso della giornata a partire da ovest, dapprima stratiformi, in serata anche compatte con qualche precipitazione possibile sulle Alpi e sulla Liguria, nevosa oltre i 2000-2300m. Al centro e al sud bel tempo ma con tendenza a velature sulla Sardegna e la Toscana in estensione al resto del centro in giornata. Temperature in aumento nelle Alpi, stazionarie altrove. venerdì 19 settembre: tempo instabile su nord-ovest al mattino con rovesci sulla Liguria e l'Emilia-Romagna, incerto ma secco sul resto del nord, molto instabile su Toscana, Sardegna, Umbria e lazio con rovesci temporaleschi sparsi, incerto su Marche e Abruzzo con isolati rovesci, in peggioramento su Campania, Calabria e Sicilia con molti rovesci o temporali dal tardo pomeriggio-sera. Temperature in diminuzione. sabato 20 settembre: instabile su Sicilia e meridione con rovesci sparsi e qualche locale temporale, specie sull'isola, la Calabria e lo Jonio, tempo incerto anche sul medio Adriatico con qualche rovescio, almeno in parte soleggiato e secco altrove con inserimento della Bora a Trieste e del Maestrale sulla Sardegna. Temperature in ulteriore lieve flessione, specie al nord-est e clima molto fresco per la stagione. domenica 21 settembre: un po' di nuvolosità al nord con qualche rovescio di neve tra Dolomiti e settori confinali oltre i 1800m, qualche annuvolamento anche su medio Adriatico, Sardegna orientale, Sicilia settentrionale ed orientale e meridione con brevi rovesci o isolati temporali, per il resto asciutto e in massima parte soleggiato. Ventoso ovunque e fresco. lunedì 22 e martedì 23: persisterà questa corrente molto fresca da nord-est con annuvolamenti irregolari a spasso per il Paese ma con rovesci relegati essenzialmente al versante adriatico e meridionale dell'Appennino, a Molise, Puglia, Sicilia orientale e forse alla Sardegna. Spruzzate di neve oltre i 2000m non escluse nelle Alpi orientali sui settori confinali. Temperature sempre sotto la media del periodo.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum