Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Instabilità (potenziale) in vista per l'Italia

Poche garanzie di stabilità nel corso dei prossimi giorni, anche se il sole indubbiamente non mancherà. A rischio soprattutto i rilievi nelle ore pomeridiane...ma non solo.

La sfera di cristallo - 1 Giugno 2011, ore 14.18

La cartina di seguito riportata si riferisce alle ore centrali della giornata di domenica 5 giugno.

Si potrebbero spendere fiumi di parole, ma la cosa che balza subito all'occhio è lo sbilanciamento dell'alta pressione delle Azzorre verso il nord Atlantico.

Altra cosa abbastanza insolta per questo periodo è la quasi assenza dell'alta pressione africana. Spesso questa seconda figura barica fa le veci del collega azzorriano, soprattutto quando esso tende a sbilanciarsi troppo a nord.

E' inutile negarlo: il vortice freddo che sta transitando adesso sul Mediterraneo centro-occidentale sta rimescolando le carte in tavola.

Laddove era presente (fino a poco tempo fa) una figura di alta pressione solida in grado di garantire un'inizio estate con tutti i crismi, in prospettiva potrebbe prendere piede un vero e proprio "strappo", favorito appunto da due alte pressioni ai lati ( una in pieno Atlantico e l'altra sull'est europeo).

Quali riscontri ci potrebbero essere sulla nostra Penisola? Non parliamo ovviamente di maltempo, che sarebbe sicuramente esagerato. Il termine giusto per identificare questo stato di cose è "instabilità".

Tempo instabile non significa necessariamente "brutto tempo",ma identifica una situazione "non affidabile" nel tempo e nello spazio.

Avere l'alta pressione delle Azzorre ed il collega africano lontani dai nostri lidi non depone di certo per un inizio di giugno solare.

In sostanza: fino a sabato avremo un tempo discreto, con temporali che potrebbero però comparire sui rilievi nel pomeriggio, tentando di tanto in tanto lo sconfinamento verso pianure e coste.

Tra domenica e mercoledì invece l'instabilità si farà piu marcata, segnatamente al centro-nord, stante un flusso di correnti da sud ovest a media ed ad alta quota. In questo frangente i temporali potrebbero essere maggiormente organizzati, seppure alternati ovviamente a pause soleggiate.

Successivamente come andranno le cose? La rubrica "Fantameteo" vi aspetta poco sotto. Qui verrà affrontata la linea di tendenza fino alla metà del mese. Buona lettura.

Per adesso, ecco la possibile linea di tendenza del tempo per i prossimi sette giorni in Italia.

Giovedì 2 giugno: ancora un po' instabile al nord-ovest, Emilia Romagna, versante adriatico al mattino e tirrenico nel pomeriggio. Qui saranno possibili precipitazioni a macchia di leopardo di difficile localizzazione. Altrove situazione migliore ed assenza di fenomeni.

Venerdì 3 e sabato 4 giugno: bel tempo al mattino. Accentuazione dell'attività temporalesca in Appennino e sulle Alpi nel pomeriggio, con fenomeni localmente sconfinanti su pianure e coste. In serata torna il sereno quasi ovunque. Mite.

Domenica 5 giugno: si accentua l'instabilità al nord-ovest con maggiore possibilità di temporali. Temporali possibili anche lungo la catena dell'Appennino nel pomeriggio, per il resto tempo soleggiato.

Lunedì 6, martedì 7 e mercoledì 8 giugno: instabile al centro-nord con temporali sparsi, specie lungo le coste di notte ed al mattino, sui rilievi nel pomeriggio. Condizioni migliori altrove. Temperature in calo specie sotto o rovesci.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum