Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il muro di Trapattoni e quello dell'alta pressione

Manca sempre quel 20% in più per migliorare le performances dell'anticiclone russo e di conseguenza quelle dell'inverno sul nostro Paese.

La sfera di cristallo - 4 Dicembre 2001, ore 15.33

Giovanni Trapattoni, raccontava qualche anno fa Michel Platini, quando era nello spogliatoio con i giocatori mostrava sempre un muro e diceva: "oggi non abbiamo giocato bene perchè abbiamo dato solo l'80%" ed indicava un punto in alto sulla parete. "Per vincere dobbiamo andare aldilà del muro, sfruttare quel 20% in più che abbiamo dentro e che non abbiamo dato". L'anticiclone russo non arriva aldilà del muro da molti anni, gioca sottotono e spesso non si allena nemmeno. Quest'anno però la stagione regala su un piatto d'argento una nuova opportunità al beniamino del freddo e della neve. Costui ha subito pensato di allearsi con il più forte: l'anticiclone delle Azzorre per riuscire a produrre quel 20% in più, ma questa manovra lo ha messo in una condizione di sudditanza psicologica, sicchè il possesso termico dell'Europa centrale è ancora lungi dal compiersi. Per vincere non bisogna "doparsi" anche perchè a pagare il prezzo delle schifezze è la stagione invernale che, con la crisi internazionale, non aspetta altro che la neve per festeggiare il ritorno del turismo di massa. Si rischia insomma di trascorrere le festività con le montagne marroni, una lingua bianca sparata dai cannoni e un'atmosfera primaverile. Per allontanare lo spettro di un simile scenario si è fatto avanti un minimo depressionario sulla Grecia che richiamerà nel fine settimana aria fredda sulle nostre regioni direttamente da est, favorendo una ulteriore termicizzazione della vasta struttura anticiclonica. Se il muro reggesse bene e si spingesse anche un altro 20% più in alto, sarebbe davvero aperta un'autostrada per l'ingresso di aria fredda direttamente dall'Ucraina. L'ambizioso progetto, che MeteoLive ribadisce da giorni, sarebbe quello di agganciare una depressione ad ovest del Portogallo: si coronerebbe per molti un bel sogno di inizio inverno. Cominciamo comunque a prenderci il freddo per il fine settimana, in fondo, in tempi di magra, già questo è un bel regalo, quanto alla neve è come il Natale: "quando arriva...arriva"!

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum