Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Uno sguardo al tempo previsto sull'Italia nei prossimi giorni; garanzie di STABILITA' almeno sino a lunedì 26 giugno

Gran parte della settimana corrente ancora sotto condizioni altopressorie: sorpresa d'instabilità con l'inizio della settimana successiva, anche se a tal proposito abbiamo ancora bisogno di conferme.

In primo piano - 21 Giugno 2017, ore 18.00

La riscossa dell'anticiclone sul nostro continente fa piazza pulita delle nubi che quest'oggi interessano soprattutto il Regno Unito e la Penisola Scandinava. Altrove abbiamo soltanto effimeri addensamenti di tipo cumuliforme che si sviluppano prevalentemente durante le ore diurne, dando luogo a rovesci localizzati di pioggia a sfondo temporalesco concentrati nelle zone interne. Al sat nel campo dell'infrarosso questa nuvolosità appare di un color bianco brillante.

Nei prossimi giorni questo palinsesto subirà ben poche modifiche ed anzi sperimenteremo una ulteriore risalita dei valori termici sia in quota che al suolo; aumenterà infatti il flusso di correnti meridionali che andrà a gonfiare ulteriormente il nostro anticiclone proprio nella sede Mediterranea. I valori più elevati come sempre concentrati nelle zone interne e pianeggianti, dove gli esuberi termici saranno superiori ai +35 gradi.

A livello generale europeo, una primissima modifica del pattern circolatorio sopra descritto, si verificherà entro il prossimo fine settimana; le correnti più fresche ed instabili di origine oceanica andranno infatti a scavare "un angolo di potere" sui settori occidentali d'Europa  (Regno Unito, Penisola Iberica, Francia) laddove le condizioni atmosferiche tornerebbero ad essere INSTABILI e la colonnina di mercurio subirebbe un calo di diversi gradi.

A quel punto, l'approdo di tali correnti sul bacino del Mediterraneo sarebbe ostacolato dalla presenza in loco di elevate temperature ed altrettanto elevati geopotenziali sintomatici di una colonna d'aria assai calda a tutte le quote. Tali correnti indugerebbero qualche giorno "alla frontiera", prima di tentare un approccio più deciso al centro Europa ed al Mediterraneo che si verificherebbe non prima di mercoledì 28 giugno.

Al momento alcune previsioni deterministiche mettono in luce l'entrata in gioco di una vera e propria saccatura con un considerevole apporto d'aria fredda in quota ed addirittura una battuta d'arresto dell'estate su di una ampia fetta d'Europa (incluse le nostre regioni settetrionali). Sulla veridicità di tali scenari, pur essendo quest'oggi sostenuti dalle medie ensemble, preferiamo ancora un po' di cautela.

Seguite le news su METEOLIVE.IT 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum