Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Un vortice freddo insiste in quota tra nord e centro: rovesci di NEVE in Appennino

Dove si realizza la maggiore convergenza precipitativa?

In primo piano - 12 Aprile 2010, ore 09.12

L'isoterma di zero gradi anche al di sotto dei 1400m e l'intensità tipica dei rovesci di tipo primaverile, ha spinto i rovesci di neve sui versanti adriatici dell'Appennino, tra Marche ed Abruzzo, a scendere sin sotto i 600m.

L'aria fredda ha marciato così più a sud rispetto a quanto da noi previsto. Il tutto è comunque da ricondurre al vortice freddo presente in quota al settentrione con i suoi -30°C a 5500m.

I fenomeni però si concentrano soprattutto sulla parte inferiore della figura perturbata, laddove la corrente assume una componente ciclonica più spiccata e dove passa il rametto ascendente del getto.

Così nel pomeriggio odierno ci attendiamo ancora rovesci anche intensi su gran parte delle zone interne del centro, nevosi mediamente oltre gli 800-900m, ma con sconfinamenti più in basso localmente. Non mancheranno comunque fenomeni anche al sud, raggiunto da aria umida ed instabile da ovest, richiamata proprio dalla presenza del nucleo freddo.

Qualche fenomeno di instabilità si presenterà nel pomeriggio anche a ridosso dei rilievi del nord, ma a carattere piuttosto isolato.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum