Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: CONFERMATO importante passaggio PERTURBATO la prossima settimana

Masse d'aria molto fresche di origine settentrionale oceanica alla ribalta d'Europa nell'ultima settimana di giugno; ecco tutti i i dettagli.

In primo piano - 24 Giugno 2017, ore 21.30

I modelli ritornano questa sera ad ipotizzare per il mediterraneo, un passaggio perturbato davvero degno di nota: aria fredda nord atlantica andrà infatti a costituire linfa vitale atta alla costituzione di un'importante saccatura che inizialmente andrá ad interessare i settori ovest europei con temporali, vento ad un ribasso deciso della temperatura. La figura depressionaria andrà poi ad estendere la propria influenza verso i settori centrali del nostro continente ed il bacino centrale del Mediterraneo.

La resistenza anticiclonica verrà limitata alle sole giornate di mercoledì 28 e giovedí 29 giugno, momento in cui gli aggiornamenti a nostra disposizione, mettono in evidenza un'impennata termica su Penisola Balcanica, est Europa, bacino centro orientale del Mediterraneo. Ne verranno coinvolte in modo deciso le nostre regioni centro-meridionali.

Sarà anche il momento dei maggiori contrasti che saranno indirizzati alle regioni del settentrione, ove si prevedono importanti manifestazioni d'instabilità a sfondo temporalesco. Queste regioni verranno inoltre attraversate da un ramo molto attivo della corrente a getto lungo il lato ascendente della saccatura, eventuali temporali potranno acquisire caratteristiche di supercella, cioè di temporali provvisti di rotazione mesociclonica al loro interno. Su quest'ultimo argomento ritorneremo a discutere i prossimi giorni con approfondimenti dedicati

Volgendo lo sguardo al periodo a cavallo tra il termine di giugno e l'esordio di luglio, viene altresí confermato un ribasso deciso della temperatura ad opera di una circolazione attiva di venti occidentali che avranno la loro massima espressione nella ventilazione di Libeccio e Maestrale, attiva soprattutto  lungo i bacini tirrenici

A seguito appare probabile il rinforzo quantomeno temporaneo dell'anticiclone delle Azzorre che dall'Iberia andrebbe ad estendere un braccio in direzione del Mediterraneo centrale. Il valori termici risulterebbero contenuti entro le medie tipiche del periodo. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum