Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tutte le VALANGHE più TREMENDE che hanno colpito il nostro Paese e le zone alpine in genere

Un vero flagello per i villaggi alpini ed appenninici.

In primo piano - 2 Aprile 2010, ore 09.40

Fino ai primi del ‘900 le testimonianze ricordano gli eventi che hanno segnato la vita nei villaggi dei popoli alpini: 1132 Francia, Monastero di Grande-Chartreuse (Pirenei), 7 morti 1601 Francia, villaggi di Chèze e Saint-Martin (Pirenei), 107 morti 1749 Francia, villaggio di Hues-en-Isere, 38 morti 1806 Francia, Pirenei Francesi, villaggio Talau, 64 morti 1827 Svizzera, Selkingen e Biel (Vallese) 52 vittime 1836 Feltre (BL), Monte Tomatico, 22 febbraio, 6 persone nel tentativo di portare a valle il fieno raccolto in estate 1836 Val Belluna (BL), febbraio-marzo, 24 vittime e 150 capi di bestiame 1888 Valprato Soana (TO), Salzonetto 80 vittime in abitazioni 1909 Dont di Zoldo (BL), 9 marzo 15 vittime in abitazioni In tempi a noi più vicini le cronache riportano notizie di vittime in nuovi contesti territoriali: vie di comunicazione, costruzione di grandi opere etc.: 1892 Cencenighe Agordino (BL), 8 viandanti il 14 marzo 1904 Valanga del Beth (Val Chisone-TO) travolge 90 minatori uccidendone 81; 1908 Svizzera, Goppenstein, 11 vittime durante la costruzione della linea ferroviaria 1916 Valle di Scalve (BG), 13 dicembre, 6 operai addetti alla costruzione della diga di Barbellino 1917 Svizzera, Drusatsha Davos, valanga travolge un treno, 10 vittime 1952 Austria, Colle dell'Arlberg tra Langen a Zurs, una corriera postale viene travolta, 24 morti e 5 feriti 1963 Monte Dengolo (BZ), 6 operai travolti e uccisi Un inverno particolarmente nevoso determina un elevato numero di vittime fra le truppe alpine impegnate nel primo conflitto mondiale: 1916 Gruppo della Marmolada, fronte Italia - Austria, 12 dicembre, 253 vittime 1916 In inverno, durante la guerra sul fronte Italia – Austria, si contano 10.000 vittime Ma neanche in periodi di pace le truppe alpine sono state risparmiate: 1911 Recoaro (VI), Cornetto, 10 alpini (3) 1931 Bardonecchia (TO), Vallone Rochemolles, gennaio, 21 alpini periscono in valanga 1963 Sauris (UD), Malga Losa, 14 febbraio, 5 alpini travolti, 1 morto 1972 Forni di Sopra (UD), Forcella Scodovacca, 12 febbraio, 20 alpini travolti, 1 morto 1994 Val di Vizze (BZ), Giogo della Chiave, 4 Marzo 1994: 1 tenente degli alpini travolto e deceduto mentre valuta la stabilità del manto nevoso prima di far attraversare un versante ad una compagnia in esercitazione. Nei tempi più recenti inverni particolarmente nevosi hanno determinato un elevato numero di vittime: 1951 Austria, nella stagione invernale si hanno 135 Vittime 1951 Svizzera, nella stagione invernale 80 morti in abitazioni, 17 operai e 1 turista 1951 Italia, 46 vittime durante l’inverno 1954 Austria, Blons, 380 vittime 1965 Germania, Garmisch, 15 maggio, 100 vittime 1970 Francia, Val d’Isére, 39 morti dal 6 al 10 Febbraio 1977 Foppolo (BG) 12 gennaio, 8 persone decedute in abitazioni 1987 Italia, nella stagione invernale più di 40 vittime 1999 Austria, Galtur 38 vittime in abitazioni Negli ultimi 30 anni i fatti tragici sono sempre più legati alle varie discipline sportive invernali ed estive della montagna; raramente sono interessate le infrastrutture e non più, per fortuna, a fenomeni bellici: 1937 Passo Pordoi (BL), il 14 dicembre una valanga uccide 8 aspiranti guide alpine 1960 Carona (BG), 29 dicembre, 5 persone decedute, (1 maestro di sci con 4 clienti) 1968 Presolana (BG), 24 Marzo, 7 alpinisti deceduti 1978 Val Seriana (BG), 4 scialpinisti deceduti 1989 Valgrisenche (AO), periscono 4 scialpinisiti 1989 Gran Zebrù (BZ), il 24 luglio periscono 4 alpinisti 1990 Gola della Chiusetta (CN), 9 dicembre, 9 speleologi travolti dopo l'uscita dalla grotta che avevano esplorato 1991 Pavillon, Courmayeur (AO) il 17 febbraio,12 sciatori in pista travolti e uccisi da una valanga 1993 Grandes Jorasses (AO), 2 agosto 8 alpinisti travolti e uccisi 2000 Austria, Salisburgo, una valanga nel massiccio del Kitzsteinhorn travolge 14 maestri di sci in fuori pista (3) 2000 Gruppo del Monte Bianco, tra luglio e agosto ben 17 alpinisti vengono travolti nel tentativo di raggiungere la vetta. Il problema in Italia non è limitato alle Alpi, ma è presente anche sugli Appennini specialmente in questi ultimi anni: 1998 Ovindoli (AQ), Valle Genzana, il 9 febbraio periscono 2 alpinisti 1998 Gran Sasso (TE), Canalone Sivitili, il 26 aprile periscono 2 sciatori fuori pista 1999 Campo Felice (AQ), Costa della Tavola, il 20 febbraio muore in valanga uno sci alpinista.

Autore : A cura dell'Aineva, sintesi di Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum