Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

SICCITA' e alta pressione: ecco cosa ci preoccupa...

Quando le stagioni non fanno il loro dovere e in più si registra un sopra media termico costante per mesi, gli addetti ai lavori si preoccupano.

In primo piano - 12 Giugno 2017, ore 10.32

Il meteorologo ha a cuore la salute del tempo come se si trattasse di quella del proprio figliuolo.

Il tempo ha già avuto la "febbre alta" in passato, proprio come un figlio, ma ogni volta che succede si ha paura che le cose possano andare diversamente dal solito e un bravo genitore sta sempre un po' ansia finché la temperatura non è scesa a livelli accettabili.
 
Qui abbiamo a che fare con una situazione di siccità che si va aggravando sempre di più, figlia di stagioni deputate a portare la pioggia che hanno fallito, di anticicloni sempre più invadenti e persistenti, di temperature sempre più alte e costantemente sopra la media.

Chiaro che il Mediterraneo è una delle regioni più vulnerabili al cambiamento climatico (più o meno forzato dalla mano dell'uomo, ma non è questo il punto): ora resta da capire come uscire da questo impasse che va portando molte regioni, tra cui Liguria, Campania, Toscana, Lazio, Sardegna, Emilia-Romagna verso gravi conseguenze, sia a livello agricolo, ma anche di ricaduta diretta sulla popolazione con prospettive di razionamento idrico.

Non si vede nulla, questo è quello che preoccupa, nulla di piovoso all'orizzonte, se non qualche temporale tra Alpi e nord-est tra giovedì 15 e sabato 17, in spostamento poi verso la dorsale appenninica del centro e sul medio e basso Adriatico, ma si tratterà di fenomeni di breve durata e comunque non destinati in nessun modo a risolvere la situazione idrica, semmai a portare solo un po' di refrigerio.

Per cercare un cambiamento bisogna guardare ad ovest ed aspettare l'ultima decade del mese, anche se un'ondulazione importante delle correnti occidentali tali da portare delle precipitazioni significative, come dicevamo sopra, NON si vede, se non appena abbozzata tra il 23-24 e 25 del mese. 

Nulla che possa dare sollievo alla campagna assetata.
E la preoccupazione resta.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum