Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Rialzo termico nei primi giorni di gennaio poi forse un nuovo raffreddamento

Nuovo addolcimento delle temperature a ridosso di Capodanno. Finestra aperta per un secondo evento di freddo invernale attorno all'Epifania, ancora da confermare.

In primo piano - 29 Dicembre 2019, ore 21.30

Nelle ultime ore, l'inverno ha fatto sentire la sua presenza per la prima volta anche sulle regioni del centro e del sud; i venti freddi in arrivo dai Balcani, hanno prodotto nuvolosità e precipitazioni che sono risultate nevose fino a bassa quota soprattutto sui settori del medio e basso Adriatico. Sono state imbiancate città come Potenza e Campobasso, che danno il benvenuto alla prima neve della stagione invernale 2019/2020. Negli ultimi due giorni le temperature sono scese di alcuni gradi anche lungo il versante tirrenico e sulle regioni settentrionali, allontanando almeno per qualche ora, la grande mitezza che ci ha accompagnati per gran parte del mese.

Lo sviluppo degli eventi relativo all'ultima parte di dicembre, porterà l'espansione del forte anticiclone presente sull'Europa occidentale, il quale confina le correnti oceaniche a latitudini molto alte, favorendo una caduta del getto in corrispondenza dell'Europa orientale che è in grado di spiegare la recente ondata di freddo sull'Italia. Dunque una fase di tempo più stabile e nuovamente con temperature più miti in previsione tra la notte di San Silvestro ed i primissimi giorni di gennaio 2020. A questo proposito, ecco la previsione del modello europeo riferita a mercoledì primo gennaio 2020:

A ridosso della festività dell'Epifania, una nuova pulsazione dell'alta pressione delle Azzorre verso le latitudini più settentrionali, potrebbe favorire una nuova discesa di aria più fredda in direzione della Penisola Balcanica, al momento questa ondulazione della corrente a getto appare piuttosto modesta e non sembrano esserci i presupposti per un evento di freddo molto intenso sull'Europa. Ne potrebbe scaturire una nuova fase di freddo anche per il nostro Paese a ridosso dell'Epifania ma senza valori di freddo particolarmente eclatanti. Ecco comunque la previsione del run di controllo del modello americano, riferita al 6 di gennaio, con stima delle temperature alla quota di circa 1500 metri:

 

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum