Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Rapido ripristino di condizioni anticicloniche

Rapido rinforzo dell'alta pressione ma il tempo della prossima settimana non sarà poi così stabile; ecco cosa dovremo aspettarci.

In primo piano - 19 Gennaio 2020, ore 21.00

La perturbazione che ieri ha interessato il nostro Paese, viene seguita da una diminuzione effimera delle temperature sull'Europa centrale e meridionale. La riduzione del quadro termico generale, viene portato dal rinforzo di una figura di alta pressione che in breve tempo conquisterà quasi l'intera Europa, ponendo la parola fine alla breve fase di maltempo invernale in questo scorcio di gennaio 2020. A quel punto resteranno soltanto le inversioni termiche, mentre un rialzo dei valori di temperatura tornerà a farsi sentire soprattutto in quota. In conseguenza di questo, dopo un picco del freddo previsto al nord e sul medio versante Adriatico nella mattinata di domani, è prevista successivamente una rapida attenuazione del flusso d'aria fredda diretto all'Europa.

Nella prima parte della settimana, le condizioni atmosferiche risulteranno particolarmente stabili sulle regioni del nord, mentre più incerta sarà l'evoluzione del tempo prevista sulle regioni del Mezzogiorno, dove l'influenza instabile portata da una circolazione depressionaria che nei prossimi giorni avrà il proprio perno sul nord Africa, potrebbe portare qualche annuvolamento più compatto ed organizzato special modo sulla Sardegna. Ecco la previsione del modello americano GFS riferita a martedì 21 gennaio:

 

La circolazione generale in ambito emisferico, sarà contraddistinta ancora da un Vortice Polare particolarmente forte; le masse di aria più fredda resteranno ancora confinate alle elevate latitudini del nostro emisfero ed avranno difficoltà a conquistare le latitudini più basse. Anche nella terza decade di gennaio, l'Europa continuerà ad essere interessata da frequenti anticicloni ed il tempo, ad esclusione delle inversioni termiche presenti nelle pianure e nelle valli, avrà poche caratteristiche invernali.

In questo contesto andrà ad inserirsi un modesto corpo nuvoloso che nella seconda metà della settimana potrebbe interessare le regioni del versante tirrenico, la Sardegna e le regioni del nord. Potrebbero verificarsi anche alcune sporadiche precipitazioni. Ecco l'evoluzione del modello europeo riferita a sabato 25 gennaio, dove distinguiamo il tentativo di sviluppo di una saccatura sull'Europa occidentale:

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum