Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quando potrebbe arrivare il BEL TEMPO sull'Italia?

Uno sguardo ai modelli meteorologici per la ricerca dell'estate.

In primo piano - 5 Giugno 2020, ore 12.45

Alcuni potrebbero chiedersi QUANDO la lunga fase di instabilità che ci sta interessando e che di fatto sembra "tagliare le gambe" all'estate meteorologica - possa effettivamente aver fine. In questo senso l'unico aiuto potrebbe arrivare dal comportamento dell'anticiclone delle Azzorre che nei prossimi giorni proverà ad allungare un braccio verso l'Europa occidentale. Le conseguenze di questa manovra porteranno ad un graduale taglio nei rifornimenti di aria fredda diretti alla depressione che in questi giorni stabilisce il proprio perno tra il Mare del Nord ed il Regno Unito.

Almeno inizialmente, gli effetti di questa manovra non saranno positivi per la vincita della causa estiva sul nostro Paese, lo spostamento del cuore più fresco ed instabile di questa depressione verso il Mediterraneo centrale, provocherà un nuovo cambiamento del tempo anche sull'Italia a cavallo tra il weekend e l'inizio della settimana successiva. Tra domenica e mercoledì prossimo i temporali saranno molto frequenti al nord ed in prospettiva anche al centro, su questi due settori d'Italia il tempo risulterà inaffidabile. Analisi in quota del modello americano riferita a mercoledì 10 giugno

Il taglio nei rifornimenti d'aria fredda diretti a questa depressione, potrebbe tuttavia porre le basi per un periodo di tempo più stabile dalla seconda metà della prossima settimana. Questo periodo di stabilità, sarebbe quindi affidato alla possibile (ma nulla affatto certa) distensione dell'ala orientale dell'anticiclone delle Azzorre.

Quanto è affidabile questa previsione?

In realtà quello che stiamo descrivendovi in questo articolo è soltanto "un messaggio di speranza", la media Ensemble a medio ed a lungo termine calcolata dai modelli, sembra infatti sposare la linea instabile che potrebbe accompagnarci tranquillamente lungo tutta la seconda decade di giugno.

L'espansione dell'anticiclone delle Azzorre dell'Europa occidentale verso il Mediterraneo centrale, rimane quindi un'ipotesi recessiva, mentre al momento la linea di tendenza più probabile appare quella di una posizione ancora anomala degli anticicloni sull'Europa settentrionale, con lo sviluppo di un canale depressionario percorso da correnti instabili nord-atlantiche. Per i paesi affacciati al Mediterraneo questo significherebbe tempo inaffidabile ad oltranza. Analisi in quota del modello europeo riferita a domenica 14 giugno


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum