Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Previsioni meteo: forte anticiclone per giorni, l'inverno si risveglia dopo il 20 gennaio?

In primo piano - 13 Gennaio 2022, ore 21.31

L'anticiclone si è riappropriato dell'intero Mediterraneo centro-occidentale, dirottando freddo e perturbazioni verso l'est Europa e la penisola ellenica. Il protagonista indiscusso dei prossimi sette giorni sarà senza dubbio l'alta pressione delle Azzorre su tutta Italia, la quale favorirà un generale aumento delle temperature nei valori massimi.
A subire maggiormente gli effetti dell'aumento termico saranno colline e montagne nel corso del week-end, stante l'ingresso di masse d'aria più miti alle medio-alte quote traghettate dallo stesso anticiclone. Le temperature saliranno di almeno 6-8°C oltre le medie del periodo specie sull'arco alpino e l'Appennino settentrionale. Lo zero termico, in questo frangente, salirà oltre i 3000 metri di altitudine mettendo nuovamente a dura prova l'esiguo manto nevoso presente.

Ben poco da segnalare almeno fino a metà della prossima settimana: ci aspettano almeno 7 giorni di stabilità caratterizzati da cieli spesso sereni, qualche banco di nebbia in pianura Padana e nelle valli e forti inversioni termiche notturne. Difatti l'unica parvenza d'inverno sarà di notte e all'alba grazie al forte irraggiamento notturno, ovvero la rapida perdita di calore del suolo grazie ai cieli sereni e i venti assenti. La colonnina di mercurio potrà scivolare anche sotto lo zero nelle valli, in pianura e nelle aree interne.
Tutt'altra musica di giorno: le massime, specie al sud, potranno raggiungere agevolmente i 14-15°C tra venerdì, sabato e domenica.
Ad inizio prossima settimana l'anticiclone sarà ancora protagonista, ma subirà gli effetti di debolissime infiltrazioni fredde dai Balcani. Le temperature scenderanno ovunque, soprattutto in montagna, ma il tempo si manterrà piuttosto stabile. Qualche rapido fenomeno potrebbe palesarsi al sud e sul medio-basso Adriatico.

Dopo il 20 gennaio e nel corso della terza decade del mese l'inverno potrebbe tornare a ruggire: masse d'aria più fredde artico-continentali potrebbero dirigersi sui Balcani e successivamente sulla nostra penisola grazie all'espansione dell'anticiclone delle Azzorre verso latitudini sub-polari. La tendenza ad un raffreddamento in tale periodo è confermata da tutti i principali modelli matematici, ma siamo ancora ben lontani dall'inquadrare una concreta irruzione di freddo e maltempo verso l'Italia. I prossimi aggiornamenti saranno fondamentali per capire se davvero l'inverno potrà risvegliarsi nell'ultima decade di gennaio.


Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum