Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ondata di FREDDO a fine novembre, CONFRONTO tra i modelli

In primo piano - 22 Novembre 2022, ore 20.38

Il mese di novembre potrebbe realmente concludersi con condizioni meteorologiche tipicamente invernali su tutta Italia: è proprio ciò che si evince all'interno delle simulazioni modellistiche dei centri di calcolo, ormai tutti allineati sull'ingresso di un'irruzione fredda nord Europea nel Mediterraneo negli ultimi giorni del mese.

L'autunno meteorologico, dunque, ha tutte le intenzioni di chiudersi con tempo instabile e via via sempre più freddo, come già anticipato in questo articolo.
Ma chi subirà maggiormente gli effetti dell'aria fredda artica?

Se da un lato abbiamo un'alta probabilità circa l'arrivo di questa irruzione fredda nel Mediterraneo, dall'altro ci sono le dovute incertezze legate all'esatta traiettoria del flusso freddo. Una diversa direzione d'ingresso cambierebbe radicalmente le previsioni per tante nostre regioni, pertanto è necessario analizzare con distacco la situazione e attendere ulteriori aggiornamenti per definire maggiormente la direttrice del flusso freddo.

Al momento i due principali modelli matematici mostrano due strade differenti.
GFS, modello americano, propone un'irruzione artica più orientale, che andrebbe a coinvolgere in modo marcato le regioni adriatiche ed il sud, le quali vivrebbero improvvisamente giornate tipicamente invernali (tra 29 e 30 novembre). In questo caso avremmo un sensibile calo termico con maltempo diffuso sul Meridione ed il lato adriatico e nevicate abbondanti in Appennino fino a quote di alta collina. Il nord, invece, vivrebbe un finale di novembre molto freddo ma secco.

Di diverso avviso invece ECMWF, modello inglese: l'irruzione artica in questo caso è più occidentale e favorirebbe la formazione di una depressione tirrenica ricca di maltempo. Le piogge sarebbero molto più diffuse da nord a sud ed anche le nevicate risulterebbero più abbondanti lungo l'Appennino a quote medio-alte e, in un primo momento, anche sulle Alpi.

Attendiamo ulteriori aggiornamenti per definire con più chiarezza lo scenario più probabile.


Autore : Raffaele Laricchia

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum