Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nuova rimonta dell'alta pressione: quando raggiungeremo il culmine?

Il culmine della rimonta si avrà nella notte tra lunedi 3 e martedi 4 febbraio.

In primo piano - 28 Gennaio 2020, ore 11.24

La "primavera della merla"; da molti anni ormai non ha piu senso identificare il periodo più freddo dell'anno a cavallo tra gennaio e febbraio. 

Sempre più spesso, questo lasso di tempo è preda di anticicloni feroci che non hanno nulla da spartire con la stagione invernale in essere. 

Anche quest'anno sarà così...anzi, i primi giorni di febbraio saranno caratterizzati da temperature a 1500 metri paragonabili al mese di maggio; al suolo vi saranno le inversioni termiche, di conseguenza non farà così caldo sempre che non intervengano venti di caduta. 

Ecco il culmine della nuova rimonta anticiclonica che da giorni stiamo seguendo su carte e modelli; è fissata nella notte tra lunedi 3 e martedi 4 febbraio: 

Il Mediterraneo e l'Italia si troveranno sotto geopotenziali tropicali nel cuore dell'inverno. Un'altra brutta pagina da scrivere in merito a questa assurda stagione che ormai è diventata l'ombra di se stessa. 

Se esaminiamo le temperature a 1500 metri previste per il medesimo lasso temporale (ovvero la notte tra lunedi e martedi) riscontriamo sull'Italia valori davvero elevati: 

Sulla verticale della Corsica, alla medesima quota, si toccheranno punte di 14-16°, praticamente come nel mese di giugno. 

15°, sempre a 1500 metri, si registreranno sulla verticale della Sardegna, 12° sulla Liguria, il basso Piemonte e la Sicilia; le altre zone d'Italia si croglioleranno tra gli 8 e gli 11° alla medesima quota. Si tratterà di temperature di 8-10° superiori ai valori normali del periodo. 

Al suolo, come già anticipato, avremo le inversioni termiche; di conseguenza non si potrà ambire ai valori di maggio e giugno (ci mancherebbe pure questa!). Tuttavia, se dovessero presentarsi venti di caduta dalle Alpi o dagli Appennini, i 20° potrebbero essere valicati nelle zone interessate da questo fenomeno. 

Controlla sempre le previsioni dettagliate e specifiche per la tua cittàcontinuamente aggiornate:

>>> ROMA
>>> MILANO
>>> NAPOLI

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum