Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nubifragi e forte scirocco al centro-sud, poi dicembre parte forte al nord?

In primo piano - 26 Novembre 2020, ore 20.05

Ultime ore di alta pressione per l'Italia, dopodiché le condizioni meteo peggioreranno sensibilmente su tante nostre regioni, soprattutto quelle centro-meridionali. Il responsabile del nuovo peggioramento sarà una vasta massa d'aria fresca atlantica che, dirigendosi nel Mediterraneo, darà vita ad un ciclone extra-tropicale molto intenso che attraverserà praticamente tutto il centro-sud lambendo parzialmente anche il nord nel corso delle prossime 72 ore.
Le prime avvisaglie di maltempo saranno tangibili domani, 27 novembre, su Sardegna e Liguria dove si affacceranno le prime piogge. Nel frattempo comincerà a rinforzarsi il vento di scirocco sulle isole maggiori e gran parte del Tirreno, mentre le nubi aumenteranno gradualmente anche su Calabria, Campania, Lazio, Toscana e Piemonte. Tra pomeriggio e sera prime piogge anche su Toscana e Lazio.

WEEK-END PERTURBATO AL CENTRO-SUD |
Tra sabato e domenica la perturbazione scorrerà prepotentemente su quasi tutto il centro-sud, dove porterà fenomeni diffusi e localmente intensi. In particolare ci aspettiamo temporali e locali nubifragi su Sardegna, Sicilia, Calabria, Puglia, Campania, Basilicata. Piogge più deboli e sparse su Abruzzo, Marche, Umbria, Toscana. Fenomeni sempre più deboli o assenti su Liguria, Emilia Romagna, basso Veneto, bassa Lombardia e basso Piemonte. A nord del Po tempo via via sempre più stabile con al più addensamenti sterili.
Attenzione anche alle fortissime raffiche di scirocco in arrivo su Sardegna e tutto il sud Italia, con raffiche anche oltre 80 km/h. I mari saranno molto mossi o agitati su gran parte dei bacini.

A DICEMBRE TOCCA AL NORD |
Anche questa settimana le regioni settentrionali resteranno a guardare, sebbene qualche pioggia riuscirà comunque ad arrivare in maniera disorganizzata. Tuttavia le cose potrebbero sensibilmente cambiare con l'avvio di dicembre: un canale d'aria fredda e instabile proveniente dal nord Atlantico potrebbe raggiungere il Mediterraneo occidentale e il nord Italia, instaurando un forte guasto anche sulle nostre regioni settentrionali. Dunque l'arrivo delle piogge e soprattutto della neve (in grandi quantità) sulle Alpi potrebbe realizzarsi nei primi giorni di dicembre, indicativamente tra i 3 e il 6 del mese. 


Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum