Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo: la prima NEVE in pianura sul nord-ovest, imbiancate tante città, sarà un'Immacolata col maltempo

In primo piano - 8 Dicembre 2021, ore 00.00

È finalmente arrivata, nel corso della notte, la prima neve in pianura della stagione sul nordovest, in tante località di Piemonte, Lombardia e Valle d'Aosta, come ampiamente previsto. Col passare dei minuti le nevicate diventano via via più intense, man mano che la perturbazione atlantica, ampiamente prevista nei precedenti articoli, si avvicina al Mediterraneo.

Ci sono già accumuli lievi, fino a 3-5 cm, nelle province di Asti, Alessandria, Cuneo e Torino. Anche su pavese e lodigiano ci sono lievi accumuli nevosi, in attesa delle precipitazioni più corpose attese a metà giornata. 
Come avrete potuto immagine non sarà un'Immacolata stabile su tutta Italia: la perturbazione atlantica porterà piogge e nevicate al nord e le prime note instabili sul versante tirrenico fin verso la Campania. Le nevicate coinvolgeranno le pianure del Piemonte fino al pomeriggio, quelle della Lombardia e dell'Emilia occidentale fino a sera. Fiocchi di neve attesi fino a 200 metri sulla Liguria centrale tra savonese e genovese, in Valle d'Aosta (fino a fondovalle) e oltre i 400 metri sul Triveneto (eccetto i fondovalle alpini e prealpini dove nevicherà a qualsiasi quota).
I fiocchi di neve potrebbero manifestarsi anche a tratti nel pomeriggio-sera nel reggiano, sebbene questi settori siano davvero ai margini del cuscinetto d'aria fredda che si è instaurato sul nordovest.
Puoi consultare il nostro forum con tutte le segnalazioni e i dettagli delle nevicate in atto sul nord-ovest e le previsioni di appassionati ed esperti per le prossime ore.
Ecco le prime immagini nevose dal nordovest.
Morgex (alta Valle d'Aosta, 950m):

Torino:

 

Con l'arrivo di correnti più tiepide di scirocco, innescate proprio dalla perturbazione, potrebbe manifestarsi il fenomeno del gelicidio, ovvero la pioggia che si congela al suolo: l'aumento della temperatura in alta quota provoca la fusione della neve in pioggia, la quale tende poi a congelarsi una volta arrivata al suolo, qualora incontri temperature sotto lo zero. Questo sarà possibile nelle conche e negli avvallamenti del parmense, del reggiano e della Liguria dove resistono cuscinetti d'aria gelida nei bassi strati.
Tornando al capitolo neve, si prospettano accumuli significativi (anche oltre 20-30 cm) su tutta la fascia settentrionale della Lombardia (specie sulle colline e le Prealpi) e gran parte delle aree collinari e montuose del nordest. Fino a 10-15 cm in pianura saranno possibili sul basso Piemonte ed Emilia occidentale (piacentino), oltre che sul pavese. Accumuli inferiori sulle restanti pianure tra Piemonte e Lombardia, qualche centimetro di neve anche a Milano entro sera.

Le piogge saranno protagoniste, tra pomeriggio e sera, su gran parte delle pianure del nordest. Maltempo in arrivo anche sul versante tirrenico tra Toscana, Lazio, Campania, Sardegna. Nubi in aumento sul versante adriatico ma senza piogge.
Tempo più stabile al sud dove avremo i maggiori spazi soleggiati, in attesa del maltempo di giovedì.


Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum