Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ma arriva davvero la NEVE? Dove? Le ultimissime!

Il punto della situazione: al nord fiocchi in pianura tra giovedì sera e venerdì mattina?

In primo piano - 10 Dicembre 2018, ore 12.44

Si parla di NEVE, di fiocchi a quote basse, previsti per i prossimi giorni.
Quanto c'è di vero? Non poco, ma nemmeno troppo.
Vediamo di capire perché.

Due fronti sono in arrivo sull'Italia, il primo nella giornata di mercoledì 12, scivolerà abbastanza velocemente da ovest verso est, coinvolgendo quasi esclusivamente il centro e il sud, il secondo tra giovedì 14 pomeriggio e venerdì 15 si muoverà in seno ad una depressione, la cui traiettoria rimane incertissima.

Se sul primo fronte i dubbi sono pochi, anche se in questo caso è attesa neve solo sino in collina, sul secondo le possibilità che alcune regioni del nord vedano fioccare sino in pianura sarebbe concreta, se il fronte stesso fosse collegato ad un minimo depressionario più alto, cioè almeno all'altezza della Corsica o ancora più su, mentre il fatto che alcuni modelli lo disegnino all'altezza della Sardegna lascia non pochi dubbi.

Le temperature negli strati d'aria importanti, cioè quelli compresi tra il suolo e la media quota ( i 1500m) sarebbero sufficientemente basse da accogliere fiocchi, il problema è: ci saranno le precipitazioni?

Ma andiamo con ordine: rispetto a mercoledì si ipotizza il passaggio di questo impulso instabile su gran parte del centro e del sud con nevicate lungo la dorsale appenninica e nelle vallate interno tra i 500 e gli 800m; sui rilievi più prossimi al mare il limite potrebbe essere più alto, nelle fasce interne e strette anche leggermente più basso dei 500m, ma NON sono comunque previste nevicate sotto i 300m, cioè in pianura non nevicherà. Infatti tra il suolo e le quote collinari sono attesi valori di qualche grado (di troppo) superiore allo zero per consentire al fiocco di conservarsi sino al suolo.

Al nord invece l'ulteriore risucchio di aria fredda atteso per giovedì da est, avrà il merito di abbassare le temperature a tutte le quote. Lo scorrimento di aria più umida e mite dovrebbe avvenire soprattutto tra giovedì sera e martedì mattina, associato appunto al transito del corpo nuvoloso legato al vortice depressionario sul Tirreno.

Si ritengono possibili NEVICATE anche abbastanza consistenti sull'Appennino ligure dai 300-400m, sull'Emilia, raggiunta meglio dal corpo nuvoloso, sino in pianura sino a Bologna, e poi sul basso Piemonte: Langhe, Monferrato e nel Pavese in Lombardia, anche se qualche momento di neve non si esclude anche sul resto del nord-ovest.

Venerdì mattina potrebbe poi ancora nevicare sull'Emilia, sull'est della Lombardia, sul Trentino e su parte del Veneto e del Friuli (specie a ridosso dei rilievi) ma la previsione è ancora così incerta che vi rimandiamo ad un prossimo aggiornamento per renderla sicuramente più attendibile.<

LEGGI ANCHE:
Come nevica sui settori alpini confinali!
https://www.meteolive.it/news/In-primo-piano/2/nevica-sulle-zone-alpine-pi-a-nord-spettacolare-foehn-in-pianura-padana-/76579/
 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum