Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lunedi 17 nuovi TEMPORALI al NORD?

Il passaggio di una una circolazione depressionaria un po' più organizzata, potrebbe portare dei nuovi temporali al nord nella giornata di lunedì 17 agosto. Vediamo nel dettaglio cosa potrebbe accadere.

In primo piano - 13 Agosto 2020, ore 12.45

Nei prossimi giorni le regioni settentrionali verranno marginalmente coinvolte da un flusso di correnti occidentali che porteranno rovesci temporaleschi sparsi, concentrati soprattutto sulla fascia alpina e prealpina. In totale vengono distinti almeno due differenti impulsi perturbati, il primo è quello previsto tra oggi e domani, con temporali che tra il pomeriggio e la serata odierna conquisteranno soprattutto la fascia alpina e prealpina occidentale, nonché le pianure del Piemonte, mentre domani i temporali si concentreranno sulla fascia alpina centrale ed orientale, con qualche sconfinamento sulle pianure del Veneto e del Friuli.

Farà seguito un weekend di tempo relativamente tranquillo, mentre domenica sera sperimenteremo una nuova accentuazione dell'instabilità a partire dalle Alpi occidentali. Dalla vicina Francia infatti si  approssimerà un impulso perturbato un po' più organizzato che porterà una giornata di tempo instabile al nord soprattutto lunedì 17 agosto. In questa sede i temporali potranno conquistare in maniera più convincente anche le zone di pianura, alcuni modelli ipotizzano perfino un coinvolgimento dei settori marittimi, tra la nottata e la mattinata di lunedì, su Liguria ed alta Toscana. Analisi in quota del modello americano riferita a lunedì mattina:

C'è da dire che non tutti i modelli a nostra disposizione sembrano confermare questo passaggio perturbato, nella fattispecie l'evoluzione prevista dal modello europeo propone un passaggio più smorzato che porterebbe al più una situazione di instabilità sulla fascia alpina e su alcune zone di pianura. Possiamo quindi affermare che tra domenica e lunedì le regioni settentrionali affronteranno un nuovo passaggio di instabilità, la cui effettiva intensità restano però ancora da valutare. Stima delle precipitazioni previste dal modello americano nella notte tra domenica e lunedì

Nessuna speranza di cambiamento per le regioni del Mezzogiorno che resteranno influenzate da una circolazione d'aria molto stabile e calda di origine africana almeno per i prossimi 5-7 giorni.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum