Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'inverno si traveste di autunno, tuttavia...

L'Europa continuerà ad essere interessata da perturbazioni accompagnate da forte vento e clima mite, un cambiamento verso scenari di freddo forse nell'ultima parte di dicembre.

In primo piano - 16 Dicembre 2019, ore 21.30

Le condizioni atmosferiche previste nei prossimi giorni, saranno caratterizzate dal passaggio di alcune perturbazioni accompagnate da precipitazioni che saranno particolarmente frequenti lungo i versanti tirrenici e sulle regioni settentrionali. Il passaggio di queste perturbazioni sarà causato da un flusso sempre piuttosto vivace delle correnti oceaniche, anomalie negative della pressione e del geopotenziale sono previste sull'Europa occidentale e faranno da contraltare ad una circolazione di tipo meridionale che potrebbe insistere per molti giorni consecutivi sull'Europa centrale e orientale. Sul nostro Paese questa circolazione sarà inserita in un contesto ciclonico e pertanto verrà accompagnata dal passaggio di perturbazioni con massimi accumuli di pioggia previsti al centro ed al nord, sui versanti tirrenici e sull'angolo nord-occidentale. Nell'area balcanica e sui paesi dell'est Europa questa situazione sarà invece accompagnata da una figura anticiclonica e pertanto le condizioni atmosferiche risulteranno più tranquille. Ecco la previsione delle anomalie di temperatura previste in Europa per domani, martedì 17:

Allo stato attuale, la perturbazione più importante potrebbe essere quella prevista tra venerdì 20 e sabato 21 dicembre, il passaggio del fronte freddo sarà anticipato da una diminuzione particolarmente accentuata della pressione atmosferica che potrebbe tradursi oltre alla pioggia, anche in una forte mareggiata prevista sui bacini occidentali. A distanza di appena una settimana, il nostro Paese potrebbe essere colpito per la seconda volta consecutiva da una depressione sferzata al suo interno da venti molto forti. Ecco la previsione del modello europeo riferita a venerdì 20 dicembre, nella quale possiamo osservare quanto le isobare potrebbero risultare fitte, indizio sicuro di forte ventilazione:

 Nel lungo termine cosa potrebbe succedere?

Almeno fino alle festività natalizie, sono previste poche novità di rilievo; occorrerà tempo e fatica per scardinare questo pattern che prevede la presenza di figure di bassa pressione sull'Europa occidentale e sull'oceano Atlantico, contrapposte ad imponenti risalite calde sull'Europa orientale, dove tra l'altro nei prossimi giorni andranno a consolidarsi anomalie termiche positive di assoluto rispetto. Un cambiamento a questa circolazione potrebbe verificarsi nell'ultima parte di dicembre, attraverso un raffreddamento ad opera di venti settentrionali oppure orientali ma è ancora presto per parlarne.

 

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum