Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'inverno di 30 anni fa visto dai TG: non è cambiato nulla!

A fine gennaio del 1990 la situazione sull'Italia era praticamente la medesima di quella attuale.

In primo piano - 30 Gennaio 2020, ore 10.12

Sono passati 30 anni ma il tempo dell'inverno non è cambiato granché: basta ascoltare i telegiornali di fine gennaio del 1990 per accorgersene.

Dopo tanta siccità a fine gennaio una tempesta colpisce il nord e parte del centro Europa (anche allora la corrente a getto correva all'impazzata, forse più forte di oggi) e si limite a sfiorare le Alpi, determinando alcune precipitazioni nevose, le prime dopo una lunga astinenza.

Roberto Amen, allora conduttore del TG2, lo fa notare al pubblico proprio in apertura di giornale, con un titolo illuminante, accompagnato da un avverbio che oggi difficilmente troverebbe spazio in un titolo sul meteo: "FINALMENTE è arrivata la neve ma non basta contro la siccità, al centro non piove da un mese".

In realtà quella perturbazione regalò fiocchi solo in Valle d'Aosta, Valtellina e in Alto Adige, peraltro una quantità modesta, che comunque coadiuvò il lavoro dei cannoni, che solo da pochi anni stavano prendendo piede per colmare il deficit di neve sul settore alpino; tra l'altro nel servizio dall'Alto Adige si ricorda come la regione sia la più munita d'Europa in fatto di cannoni.


Poi si passa al problema smog, dovuto a settimane di alta pressione ed aria stagnante: si segnala Torino, che aveva adottato il provvedimento delle targhe alterne per combattere le polveri sottili, esempio poi seguito da molte altre città sino ad arrivare ai blocchi del traffico. In 30 anni di provvedimenti alternativi non se ne sono trovati; nessuno va a vedere cosa c'è nelle caldaie dei centri storici, gli adeguamenti avvengono con molta lentezza e molto si scaldano ancora con il Kerosene o con il gasolio.

Infine ecco l'Abruzzo e i giorni della Merla: anche oggi come allora il tempo si fece beffe dell'inverno e dei suoi giorni più freddi, regalando a Pescara giornate primaverili, il TG menziona una punta di 18°C, con un'escursione termica pazzesca in poche ore, dovuta probabilmente a foehn appenninico.

Bruttissimo invece il finale di servizio con riferimento all'oroscopo di Barbanera: "che pur aveva predetto una fine mese con freddo e neve", da lì si conosce quale fosse la considerazione di quel tempo per i meteorologi.

Se volete godervi tutto il TG eccolo in versione integrale; ringraziamo per la segnalazione il nostro lettore Manuel Cerfeda:


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum