Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'anticiclone e l'aria fredda protagonisti d'Europa; quale sarà il destino dell'Italia?

Il tempo sul nostro Paese resterà condizionato ancora per diversi giorni dal forte anticiclone sui settori occidentali europei.

In primo piano - 26 Dicembre 2018, ore 18.30

Una circolazione d'aria fredda artica terrà sotto scacco nei prossimi giorni l'Europa orientale e la Scandinavia. La sua discesa verso la fascia delle basse latitudini può essere spiegata dalla presenza di un forte anticiclone sull'Europa occidentale, il quale terrà sotto scacco il tempo del nostro continente ancora per diversi giorni, almeno sino alla fine dell'anno. Abbiamo quindi due grandi circolazioni contrapposte che si contendono il loro spazio sul continente, due grandi circolazioni dalle caratteristiche molto diverse, l'anticiclone accompagnato da temperature molto miti, l'aria fredda che regala condizioni invernali sui paesi dell'est Europa, con nevicate frequenti sino in pianura. 

Quale sarà il destino dell'Italia? 

Ancora molto difficile rispondere a questa domanda, come sempre il nostro territorio nazionale resterà in una posizione 'borderline' tra queste due grandi circolazioni. Generalmente con questo tipo di situazione, le regioni settentrionali rimangono influenzate con maggiore facilità dalle masse d'aria appartenenti all'anticiclone, sperimentando condizioni atmosferiche stabili, assenza di precipitazioni e clima mite alternato a fasi effimere di raffreddamento. 

Le regioni del sud e soprattutto i settori adriatici vengono invece influenzati con maggiore frequenza dall'aria fredda che dopo aver conquistato i Balcani, raggiunge con grande facilità questi settori. Nei prossimi giorni il medio ed il basso Adriatico sperimenteranno condizioni mediamente più fredde rispetto al resto del Paese. A lungo termine uno slancio più deciso dell'alta pressione verso le latitudini settentrionali dell'oceano Atlantico, potrebbe aprire la porta ad una fase fredda invernale di portata più importante. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum