Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'alta pressione scopre le carte, primi caldi sull'Italia tra mercoledì 28 e fine mese

Alta pressione subtropicale in gran rispolvero sul Mediterraneo occidentale nell'ultima settimana di aprile. Coinvolto soprattutto il comparto iberico. Anche l'Italia godrà del bel tempo, con la colonnina di mercurio in generale risalita, soprattutto al nord e sulle zone interne della Sardegna.

In primo piano - 22 Aprile 2010, ore 11.10

Alla fine ce la farà. Dopo vari tentativi andati a vuoto, poi ripensati, riprovati e nuovamente abortiti, ecco il momento in cui la sua comparsa sui cieli mediterranei verrà a compiersi. L'alta pressione subtropicale, questo amato-odiato protagonista dei nostri tempi tornerà alla ribalta dopo diverso tempo di latitanza.

Lo farà tra mercoledì 28 e la fine di aprile. Attenzione però, non crediamo di trovarci dinnanzi a quegli exploit furenti ai quali ci aveva abituati nel corso degli anni recenti. La sua sarà più che altro una toccata e fuga, almeno sull'Italia, data la sua posizione leggermente inclinata verso la Scandinavia e il suo asse proteso direttamente dal nord Africa verso la penisola Iberica.

L'Italia si troverà sotto la protezione del ramo discendente della corrente a getto, la quale inietterà vorticità negativa, con mulinelli anticiclonici che libereranno i cieli da nubi e incertezze, soprattutto al settentrione e sulla Sardegna. Qui troveremo anche le temperature più elevate, superiori alla norma di riferimento stagionale, in modo particolare su val Padana e zone interne della Sardegna. Non sottovalutabile anche il sensibile rialzo sulle Alpi.

Il centro e il meridione invece rimarrà sotto l'egida di geopotenziali più bassi che rivelano il fluire di qualche refolo più fresco in quota. Le conseguenze si ripercuoteranno su due fronti.

1) Le temperature, che risulteranno miti ma aumenteranno in modo contenuto, soprattutto in montagna e lungo le zone costiere.

2) La cumulogenesi pomeridiana in Appennino, che rimarrà attiva nelle ore più calde dispensando qualche isolato acquazzone.

Per il resto tanto sole, almeno fino allo scoccare del nuovo mese, per il quale sussistono ancora diverse perplessità riguardo la tendenza prognostica della quale ci occuperemo senz'altro nel corso dei prossimi aggiornamenti.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum