Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

INVERNO in crisi anche tra fine gennaio ed inizio febbraio

E' un invernicchio di serie C.

In primo piano - 20 Gennaio 2020, ore 10.11

Il settore alpino vive di rendita delle abbondanti nevicate di novembre e dicembre, ma l'Appennino soffre e la popolazione sta dimenticando cosa sia l'inverno vero. Certo al mattino esce ben vestita, qualcuno vede brina sulle auto e le pozzanghere ghiacciate, sghiaccia l'auto e dice: in fondo è inverno.

Anche si. L'anticiclone favorisce notti serene che poi si trasformano in albe di ghiaccio; questo se si vive nelle zone interne, nei fondovalle, in Valpadana, ma sulla costa o nelle zone soggette ad un clima marittimo si ha già tutta un'altra impressione.

Mancano le vere irruzioni fredde, le nevicate, anche quelle nebbie estese e persistenti che fanno parte del nostro recente passato climatico e che oggi stentano a manifestarsi.

Mancano perché quando l'anticiclone decide di abbracciare il Mediterraneo, la corrente a getto di correre selvaggiamente da ovest ad est a ridosso del centro Europa e il vortice polare di rimanere compatto, l'inverno fa la comparsa, sembra quasi incapace di qualsiasi iniziativa.

Certo, qualcosa passerà tra qui e fine gennaio, ma si ha sempre l'impressione che si tratti di qualcosa di modesto, senza quei bassi geopotenziali che farebbero pensare ad un guasto più serio.

Ecco allora un raffronto tra la media degli scenari del modello americano e di quello europeo per mercoledì 29 gennaio, dalla quale si nota solo il passaggio della coda di un fronte a far la barba alle Alpi e diretto sull'est europeo (modello europeo, prima mappa) e un tentativo appena più deciso del fronte di invadere almeno il settentrione (modello americano, seconda mappa):

 

Si tratterebbe comunque di un episodio piuttosto marginale perché dai primi di febbraio l'alta pressione riprenderebbe in mano la situazione chiudendo la strada ad altri tentativi delle perturbazioni di inserirsi alle nostre latitudini, come si vede molto bene nella mappa qui sotto previsti per sabato 1° febbraio:

L'inverno allora finirà senza nemmeno uno scossone? E' possibile ma non automatico che, con l'indebolimento del vortice polare, atteso fisiologicamente per la seconda metà di febbraio, qualcosa possa succedere, ma per ora è puro fantameteo!


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum