Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Intervista di MeteoLive al Col. Giuliacci

In occasione delle vicine Festività Natalizie MeteoLive ha pensato di intervistare il Col. Mario Giuliacci (Centro Epson Meteo), che con grande gentilezza e disponibilità ha immediatamente risposto alle nostre domande

In primo piano - 22 Dicembre 2001, ore 17.01

In questi ultimi giorni i modelli matematici hanno dato del filo da torcere ai previsori italiani, che si sono trovati spesso in difficoltà a causa della estrema complessità della situazione meteorologica: si tratta di episodi fortunatamente non molto frequenti. Con il prezioso aiuto del Col. Giuliacci, vediamo di capirne i motivi, le cause e delineare una linea di tendenza per le prossime Festività. 1. Come mai la previsione per il Natale quest'anno è così complessa? Secondo Lei arriverà finalmente la neve sulle Alpi? E nelle pianure italiane? In effetti le previsioni natalizie quest'anno sono state all'insegna dell'incertezza perchè i modelli cambiavano parere quasi ogni giorno. Perchè modelli così indecisi? Esprimo un'ipotesi: come noto, la previsione risulta tanto più corretta quanto meglio è noto lo stato iniziale. Ebbene, nella presente circostanza le correnti molte fredde destinate all'Italia giungevano dall'Artico, una delle aree (per ovvi motivi ) più carente di osservazioni. Basterebbe un imprevisto spostamento delle correnti gelide verso la Francia, anzichè verso l'Austria - come appunto i modelli hanno voluto talvolta farci crerdere - perchè il Mediterraneo occidentale venga inondato da aria molto fredda con conseguente formazione di una bella depressione sui nostri mari occidentali, la classica condizione per portare neve anche in pianura. Arriverà la neve sulle Alpi? Per i prossimi 7-8 giorni sembra di no perchè i nuclei di aria artica in arrivo nei prossimi giorni sembrano ancora una volta prediligere la rotta balcanica anzichè verso il sud della Francia e, da qui, verso il Mediterraneo occidentale. E, per lo stesso motivo, non arriveranno nemmeno in pianura. Solo nella sera di domenica i venti di Bora potrebbero portare, per stau, neve anche lungo le coste del medio Adriatico. -------------- 2. E' ipotizzabile a medio termine un rinvigorimento dell'anticiclone russo? E' da escludere per i prossimi 10 giorni perchè sulla Russia sembra insistere un'alta pressione di tipo dinamico (ma non termico). --------------- 3. L'alta pressione che ha paralizzato l'Atlantico occupa davvero una posizione anomala per il periodo o già nel passato si sono verificati simili situazioni di blocco nel mese di dicembre? Gli anticicloni di blocco, come noto, hanno l'abitudine di persistere per molte settimane e sono particolarmente frequenti in inverno (compreso dicembre ). Siccome gli anticicloni di blocco sono un caso esasperato di NAO positiva e siccome la NAO positiva è stata una cartteristica quasi ricorrente dell'inverno negli ultimi 20 anni, si può concludere che il fenomeno rientra nelle abitudini invernali dell'ultimo ventennio. ------------- 4. Ritiene che il mese di gennaio possa essere mite e piovoso con la prevalenza di correnti atlantiche? Il mese di gennaio nell'ultimo ventennio è stato in genere poco piovoso e un poco freddo. La causa va ricercata sempre nella tendenza della NAO a diventare positiva in inverno, una situazione che implica uno spostamento dell'anticlone delle Azzorre verso l'Inghilterra cosicchè le perturbazioni atlantiche, dopo aver aggirato l'anticiclone ad alte latitudini, discendono poi verso le Alpi, sospinte da correnti nordoccidentali, portano neve sul versante nord alpino ma non certo su quello italiano. Ma, poi, una volta valicate le Alpi, si muovono in genere verso i Balcani, con pochi fenomeni di rilievo sul resto della penisola. ---------------- 5) Che consigli vorrebbe dare alle migliaia di appassionati che seguono ogni giorno il nostro noto forum di discussione? Di essere...più umili, e di applicarsi, nelle discussioni, di più all'approfondimento del tema del momento e di meno alle polemiche e invettive personali! -------------- Un cordiale ringraziamento al Col. Giuliacci con l'augurio di Buon natale e Felice Anno nuovo da parte mia e dell'intera Redazione di MeteoLive. Maurizio Corbella Amministratore Delegato Meteo Italia S.r.l.

Autore : Intervista al Col. Mario Giuliacci, Centro Epson Meteo

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum