Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Intervista all'esperto: ci aspetta veramente una nuova ondata di caldo? Che accadrà a Ferragosto?

Consueta chiacchierata settimanale con il nostro Caporedattore Alessio Grosso.

In primo piano - 5 Agosto 2004, ore 11.15

-Allora, Grosso, sulle pagine di MeteoLive è stata annunciata una breve ma intensa ondata di caldo da lunedì a mercoledì della prossima settimana, specie sulla Sardegna? Si sente di confermarla? -GROSSO: la formazione della depressione "Atticus" in Atlantico è un po' la novità di questo agosto 2004. Solitamente siamo abituati a vedere questo tipo di depressioni quantomeno all'inizio dell'autunno. Se si approfondiscono e affondano ad ovest del Continente provocano una risalita di aria calda dal nord Africa. Anche ad ottobre la Sicilia e la Sardegna possono eccezionalmente raggiungere pertanto valori di oltre 30°C in queste situazioni, figuriamoci ad agosto. In linea di massima direi che l'ondata di caldo è confermata per le isole, il Tirreno e il nord-ovest ma posso confermarvi anche la sua breve durata. -Cosa accadrà dopo? -GROSSO: già per mercoledì 11 la parte più avanzata del corpo nuvoloso principale collegato alla depressione potrebbe interessare le regioni settentrionali con qualche temporale, in ogni caso le temperature tenderanno a calare su tutte le regioni. Ritroveremo insomma un tipo di tempo più instabile e fresco. -E per FERRAGOSTO? -GROSSO: l'anticiclone scandinavo non dialogherà più con quello afro-mediterraneo che sembra debba cadere in depressione, scusate la battuta, affossandosi sul Continente africano. Inoltre sul bordo orientale dell'anticiclone scandinavo potrebbe allungarsi verso il Mediterraneo una saccatura accompagnata da aria fresca che instabilizzerebbe ulteriormente il tempo sull'Italia per tutto il fine settimana di Ferragosto. -Insomma si torna a rivivere scenari da estate 2002? -GROSSO: si tratta ancora di una previsione a lungo termine, solo 24 ore fa pensavamo ad un cambio della guardia tra anticicloni nel Mediterraneo sino a dopo Ferragosto con tanto sole e stabilità. Come vede, più ci si allontana da una previsione a corto raggio, più diventano probabili gli errori e le "figuracce" previsionali. -La gente pretende che ci si sbilanci nella previsione a lungo termine, è così? GROSSO: è vero ma talvolta non sa accettarne le conseguenze, che si traducono molto spesso in una modesta attendibilità previsionale e in una errata pianificazione dei propri progetti. E' vero che un nostro cavallo di battaglia spinge le previsioni sino a 7 giorni e lo sperimentale "fantameteo" fino a 15 ma avvertiamo sempre del rischio che si corre a fidarsi ciecamente di una previsione a così lungo termine. -Speranze di un settembre soleggiato e mite? -GROSSO: ....buone vacanze!

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum