Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il tempo di febbraio: veloci perturbazioni in contesto di venti occidentali

La parentesi di tempo più freddo ed instabile che ci sta interessando in queste ore, sarà destinata ad esaurirsi in fretta, al suo posto ancora le correnti occidentali, con frequenti situazioni di alta pressione ma anche qualche passaggio perturbato.

In primo piano - 4 Febbraio 2020, ore 21.50

Il mese di febbraio vedrà ancora una predominanza di circolazioni atlantiche; l'attività depressionaria prevista alle latitudini settentrionali, resterà ancora molto sostenuta e sarà in grado di favorire condizioni meteo tempestose sul nord e sul centro Europa, dove si preannuncia un periodo tutt'altro che tranquillo. L'attività di queste depressioni sarà frutto di un Vortice Polare assai compatto, che lascerà poca possibilità all'aria fredda di conquistare latitudini meridionali d'Europa, la quale sarà sede di frequenti anticicloni che potranno interessare facilmente anche il Mediterraneo. La corrente a getto avrà difficoltà a produrre delle ondulazioni realmente incisive, anche sè di tanto in tanto qualche fronte perturbato potrebbe spingersi più in basso, portando episodi di instabilità con possibili nevicate soprattutto sui rilievi di confine.

La previsione del modello europeo riferita a lunedì 10 febbraio, mette bene in evidenza la situazione che vi stiamo descrivendo, con intense circolazioni di bassa pressione che saranno padrone dell'Europa settentrionale, dove il tempo risulterà tempestoso, mentre alle latitudini meridionali troveremo una situazione più anticiclonica:

 

La previsione del modello europeo riferita a martedì 11 febbraio, mette in luce il passaggio di una pertubazione inserita in un contesto di venti occidentali molto veloci. A farne le spese sarebbero soprattutto i settori europei centrali ed orientali, nell'ambito del nostro Paese, oltre alle nevicate sui rilievi alpini di confine, potrebbero verificarsi episodi di instabilità anche sui versanti adriatici del centro e del sud:

 

Questo tipo di circolazione fatta di fasi anticicloniche intervallate da qualche fugace passaggio d'instabilità, potrebbe accompagnarci almeno fino al termine della prima metà di febbraio, mentre invece per il periodo successivo, potrebbe aprirsi un periodo di instabilità più accentuata e potrebbero crescere le possibilità per un colpo di coda invernale. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum