Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GROSSO: "ondata di freddo dell'Epifania? Una sfida previsionale"

Ultima intervista dell'anno ad Alessio Grosso.

In primo piano - 31 Dicembre 2019, ore 09.19

REDAZIONE: cosa possiamo dire della congiuntura barica presente attualmente sull'Europa?
GROSSO: che è un classico dei nostri inverni ormai, non possiamo reputarla nemmeno più un'anomalia, considerando per quanti anni l'abbiamo sperimentata, soprattutto all'inizio della stagione.

REDAZIONE: anche la classica irruzione fredda sulle regioni adriatiche e al sud?
GROSSO: si certo, anche quella si ripete spesso ormai nel periodo invernale, sia pure ad annate alterne; l'anticiclone ad est risulta più vulnerabile e il freddo trova una valvola di sfogo sui Balcani, arrivando a coinvolgere anche parte del nostro Paese.

REDAZIONE: sull'episodio freddo che si prospetta all'Epifania però i modelli si sono clamorosamente divisi, come mai?
GROSSO: prima di tutto la distanza previsionale favorisce l'incertezza, poi c'è una goccia fredda in quota che potrebbe agevolare l'ingresso del freddo, qualora si posizionasse in un certo modo, un opzione che ad esempio il modello europeo scarta totalmente. In ogni caso l'irruzione potrebbe colpire nuovamente le stesse zone già coinvolte nell'episodio invernale post natalizio, originando altre nevicate importanti in Appennino, ma non lo sapremo con certezza almeno per altre 48 ore. E' una bella sfida previsionale!

REDAZIONE: e il gennaio che strada potrebbe prendere, considerando la compattezza del vortice polare e il potenziale condizionamento della stratosfera?
GROSSO: non è ancora detto che questa collaborazione debba necessariamente nascere, il mese di gennaio potrebbe riservarci momenti dinamici soprattutto tra la seconda e la terza decade, quando si allenterà la tensione zonale, cioè il flusso di correnti impetuose che scorre da ovest e che finisce indirettamente per dare vigore all'anticiclone mantenendolo in posizione protettiva per molte zone d'Europa. Dunque in quel frangente sarà possibile osservare qualche passaggio perturbato un po' su tutto il Paese, anche se a fatica potremo assistere a nevicate a bassa quota, se non su aree limitate.

REDAZIONE: dovremo abituarci anche in futuro a questo tipo di stagioni invernali caratterizzati da scarso dinamismo?
GROSSO: impossibile individuare quale sarà il trend dei prossimi anni. Paradossalmente in un mondo più caldo l'inverno potrebbe risultare più instabili a causa della contemporanea presenza di masse d'aria di estrazione e temperatura molto diversa che verrebbero a contatto. Vorrei però ricordare per l'ennesima volta che il nostro inverno è sempre stato caratterizzato da EPISODI, praticamente mai da un freddo costante e da nevicate settimanali, ricordiamoci che siamo pur sempre a due passi dall'Africa.

 


Autore : Redazione di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum