Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GRANDE CALDO sul meridione, prima dei FORTI TEMPORALI al nord

Una circolazione di aria calda africana interessa le regioni del centro e del sud, accompagnata da un rialzo deciso della temperatura. Tra giovedì e venerdì sfuriata temporalesca al nord, entro il fine settimana calo termico ovunque, qualche temporale raggiungerà anche il sud.

In primo piano - 30 Giugno 2020, ore 21.06

IMPENNATA DI CALDO AL CENTRO ED AL SUD. Stiamo sperimentando una temporanea intensificazione del richiamo caldo meridionale, dovuto all'approssimarsi di una perturbazione attesa tra giovedì e venerdì. Le correnti si dispongono dai quadranti meridionali, con un aumento deciso della temperatura al centro ed al sud, dove i valori diventano particolarmente elevati nelle zone interne. L'apice del caldo verrà raggiunto tra mercoledì e giovedì, su alcune regioni potranno essere toccate punte fino a +40°C, in particolar modo nelle zone interne delle due Isole Maggiori e sul Tavoliere delle Puglie. In generale su queste regioni sono attesi valori di caldo intenso ma torrido, con tassi contenuti di umidità relativa.

Farà molto caldo anche nell'entroterra del centro e del nord ma qui l'umidità relativa risulterà più elevata, dando luogo a condizioni afose di caldo. Particolarmente esposte a questo tipo di situazione sono città come Bologna e Firenze ma anche città più vicine alla costa, come Roma e Genova. Su queste ultime due città i valori saranno più contenuti, in linea generale la colonnina di mercurio resterà ben al di sotto dei 35 gradi ma l'umidità sarà molto elevata, i livelli di temperatura percepita potrebbero superare la soglia dei +40°C a causa dell'afa. Stima delle temperature massime previste giovedì sull'Italia: 

L'ondata di calore per le regioni del centro e del sud tenderà ad attenuarsi soltanto a partire da venerdì, quando il passaggio di una perturbazione farà ruotare il vento al suolo dai quadranti nord-occidentali, con il Maestrale pronto a far nreccia a partire dal canale di Sardegna e dal canale di Sicilia, accompagnato da aria più "mossa" ed una riduzione del quadro termico generale.

I FORTI TEMPORALI DI GIOVEDÌ E VENERDÌ AL NORD. Il caldo intenso (ma passeggero) che coinvolge il Mediterraneo centrale in questo inizio di settimana, rappresenta la risposta calda che anticipa l'entrata in scena di una perturbazione abbastanza attiva che coinvolgerà le regioni settentrionali portando dei temporali anche intensi soprattutto nelle giornate di giovedì e venerdì. Negli ultimi aggiornamenti i modelli sembrano aver accentuato il passaggio di questa perturbazione, con fenomeni che non si limiteranno ad interessare soltanto l'area alpina e prealpina ma si spingeranno anche nelle pianure è molto probabilmente coinvolgeranno anche alcuni tratti costieri.

I temporali potrebbero risultare di forte intensità stante la notevole quantità di aria calda ed umida presente nei bassi strati atmosferici. L'arrivo della perturbazione segnerà infine una rotazione del vento dai quadranti nord-occidentali, con una diminuzione delle temperature in previsione per tutto il paese entro il fine settimana. Analisi in quota calcolata dal modello europeo per sabato 4 luglio, la depressione potrebbe addirittura isolarsi come "goccia" fresca sul Mediterraneo:


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum