Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Gennaio 2020 esordisce con l'alta pressione, incerta l'evoluzione successiva

Il tempo previsto sull'Italia nel prossimo futuro, continuerà a restare influenzato da una circolazione di tipo occidentale, con frequenti anticicloni sull'ovest Europa e circolazioni depressionarie che potranno interessare soprattutto l'Europa orientale. Lo stivale italiano nel mezzo, il mezzo con prevalenza di scenari anticiclonici al nord e fasi occasionali di maltempo invernale sulle adriatiche.

In primo piano - 27 Dicembre 2019, ore 21.45

La parentesi di tempo instabile e freddo che ci riguarderà questo fine settimana, avrà vita breve, lasciando spazio nuovamente ad una circolazione di tipo anticiclonico che tornerà ad interessarci nei prossimi giorni. Questo anticiclone continuerà a monopolizzare anche nel futuro, l'andamento della circolazione atmosferica su ampia scala Europea. Sui settori europei occidentali, troveremo prevalenti condizioni di alta pressione, mentree su quelli centrali e soprattutto orientali, potranno verificarsi in più di un'occasione, nuove situazioni di instabilità, accompagnate anche da alcuni episodi di tempo freddo. Ecco la circolazione prevista sull'Europa dal modello inglese per la giornata di martedì 31 dicembre:

In linea generale, la circolazione atmosferica prevista da qui ai primi giorni di gennaio 2020, continuerà ad essere influenzata da un pattern tipicamente definito di NAO (North Atlantic Oscillation) di segno positivo, con la presenza di frequenti ed intense depressioni sull'oceano Atlantico settentrionale, contrapposte a persistenti anticicloni soprattutto sull'Europa occidentale. Con questo tipo di circolazione è inutile dire che gli episodi di maltempo invernale sul nostro Paese saranno limitati e comunque più probabili ai settori orientali, quindi i versanti adriatici. Previsione ed andamento del NAO index ancora di segno positivo anche nel futuro, sintomo di frequenti anticicloni sull'Europa occidentale:

Anche nelle lunghe distanze previsionali il modello europeo sembra continuare a confermare la persistenza di un vortice polare troposferico compatto, le grandi masse di aria fredda resteranno concentrate sempre alle latudini settentrionali, mentre nella fascia delle medie latitudini saranno prevalenti scenari di alta pressione almeno fino ai primi giorni di gennaio 2020. Le precipitazioni sul nostro Paese risulteranno generalmente scarse e comunque più probabili sui versanti orientali, l'andamento delle temperature rimane ancora soggetto di "discussione" sa parte dei modelli, in quanto non saranno esclusi sporadici contributi d'aria più fredda in arrivo dai quadranti orientali. Ecco una previsione a lungo termine del modello europeo (lunedì 6) in cui viene ipotizzato ancora un Vortice Polare molto compatto:

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum