Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

FORTI TEMPORALI: ecco DOVE e QUANDO potrebbero formarsi

L'arrivo di una intensa perturbazione porterà allo sviluppo di forti temporali su alcune regioni dello stivale italiano. Vediamo nel dettaglio QUALI saranno i settori più colpiti.

In primo piano - 3 Giugno 2020, ore 11.45

Un intenso passaggio perturbato interesserà lo stivale italiano nella giornata di domani, giovedì 4 giugno. La nuova perturbazione sarà accompagnata da un notevole rinforzo del vento e da intensi temporali che potranno interessare ampie porzioni del territorio italiano. Sì tratta di un sistema perturbato organizzato, le precipitazioni e nubi più compatte, tenderanno ad organizzarsi all'interno di precise linee frontali.

Nella serata di giovedì, il passaggio di un fronte freddo sarà in grado di organizzare una linea temporalesca in grado di coinvolgere soprattutto i settori occidentali del nostro Paese. La linea di tendenza calcolata dai modelli, mette in luce la progressione piuttosto rapida del sistema frontale, con lo sviluppo di un profondo minimo depressionario collocato sull'Italia settentrionale.
All'interno di questo minimo, i valori di pressione scenderanno sotto la soglia dei 1000hPa. Ecco i valori di pressione previsti dal modello americano nelle prime ore di venerdì

I modelli mostrano gli indici temporaleschi più favorevoli allo sviluppo di forti temporali sui settori del medio ed alto Tirreno tra il pomeriggio di giovedì e le prime ore di venerdì. Questi temporali saranno intimamente legati al passaggio del fronte freddo ed anticipano l'ingresso dell'aria fredda in quota, con un raffreddamento delle temperature ad opera di venti occidentali. Si tratterà quindi di sistemi temporaleschi dalle caratteristiche lineari, questi ultimi saranno preceduti da venti di Scirocco e seguiti da venti di Libeccio o Maestrale.

I settori maggiormente coinvolti dai temporali includeranno quindi regioni come Liguria, Toscana e Lazio.
Sulla Val Padana, nonché la fascia alpina e prealpina, gli indici temporaleschi si dimostrano meno favorevoli allo sviluppo di fenomeni temporaleschi di forte intensità, qui saranno favorite precipitazioni sottoforma di rovescio, con caratteristiche di maggiore persistenza, mentre fenomeni di tipo severo saranno meno probabili. 
Puoi consultare qui l'articolo di approfondimento riguardante il maltempo previsto sul nord Italia: https://www.meteolive.it/news/In-primo-piano/2/gioved-maltempo-al-nord-ecco-le-aree-maggiormente-colpite/85908/

Ecco la previsione della pioggia calcolata dal modello AROME per il tardo pomeriggio di giovedì, nella quale possiamo distinguere chiaramente queste due macro-aree:

Stima delle precipitazioni previste dal modello lamma per la serata di giovedì:

Indice CAPE (convective available potential energy) previsto dal modello lamma per giovedì sera:

Quanto pioverà nei prossimi giorni? Dove pioverà di più? Dove invece non pioverà affatto? Consulta le nostre mappe esclusive per avere la situazione sempre sotto controllo: sono aggiornate 4 volte al giorno!
https://www.meteolive.it/speciali/MAPPE/73/dove-piover-o-nevicher-nei-prossimi-7-e-15-giorni-in-italia-e-europa/32551/


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum